Da Milano a Castano per fare accattonaggio, supermulta da 400 euro

La donna veniva da un campo nomadi milanese e chiedeva denaro nel parcheggio di un supermercato

Altomilanese generica

Questa mattina la Polizia Locale di Castano Primo durante i controlli  per il rispetto delle misure di prevenzione anti Covid ha identificato e sanzionato una donna, cittadina di origine romena, proveniente da un campo nomadi di Milano.

La pattuglia, si dirigevano sul punto, dopo che alcuni cittadini avevano segnalato al Comando di Piazza Mazzini la presenza di una donna che si avvicinava alle persone in fila fuori dal Conad di via Lonate e che erano in attesa di entrare a fare la spesa. La donna chiedeva soldi con insistenza e non rispettava le distanze di sicurezza ed abbassandosi la mascherina.

Gli agenti hanno staccato la “maximulta” da euro 400,00 prevista dal Dpcm, essendo la sua presenza in Castano Primo ingiustificata ed in violazione delle attuali norme. Ovviamente è seguito anche l’invito a fare immediatamente rientro presso il luogo di residenza

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore