La Pro Patria cade a Como: 1-0 al “Sinigaglia”

Una rete di Solini a inizio ripresa dà i 3 punti i lariani. Seconda sconfitta di fila per i tigrotti, che finiscono in 10 per l’espulsione di Nicco

calcio como pro patria

Seconda sconfitta di fila per la Pro Patria che, dopo il ko interno contro l’Albinoleffe, cade anche a Como nel recupero di campionato: 1-0 il finale. A decidere la gara è la rete al 9’ della ripresa di Solini, ma i lariani si sono fatti preferire per numero di occasioni create. I bustocchi hanno provato a spingere con decisione solo nel finale, ma complice l’espulsione per proteste di Nicco al 39’ i lariani non hanno corso grandi pericoli. Domenica per i tigrotti si chiuderà il ciclo di cinque gare in due settimane: trasferta a Pontedera per ritrovare punti e serenità.

FISCHIO D’INIZIO – Torna in panchina mister Javorcic dopo le due giornate di squalifica e apporta qualche variazione al suo 3-5-2. In porta torna Greco, in difesa turno di riposo per Lombardoni, giocano Gatti, Boffelli e Saporetti. A centrocampo il mediano è Fietta, affiancato da Colombo e Brignoli mentre sulle fasce agiscono Cottarelli a destra e Pizzul a sinistra. In attacco assieme a Parker c’è il grande ex – e comasco di nascita – Beppe Le Noci. Curiosità: è la prima partita senza Galli in campo dal primo minuto. Per il Como di mister Banchini lo schema è il 4-2-3-1 con Magrini, l’ex Terrani e Gatto a supporto della punta centrale Ferrari.

IL PRIMO TEMPO – Sembra iniziare con maggiore vigore il Como, che al 4’ con H’Maidat va al tiro dai 16 metri mandando a lato di poco. I minuti seguenti però smentiscono la prima impressione: la Pro Patria si riordina e ai lariani concede solo uno sterile possesso palla, tanto è vero che bisogna aspettare il 22’ per rivedere in avanti i padroni di casa, che vanno al tiro ancora con H’Maidat, che però questa volta manda alto di diversi metri. Se in difesa la Pro fa bene il suo lavoro, in attacco Le Noci e Parker faticano a vedere palloni giocabili. All’intervallo le squadre vanno così con il punteggio ancora fermo sullo 0-0.

LA RIPRESA – Anche nel secondo tempo è il Como a iniziare meglio, ma questa volta trova il gol: al 9’ su un’azione nata da una punizione sulla fascia, la palla arriva a Solini che salta con un tunnel Cottarelli e batte Greco. La Pro tenta la pronta risposta all’11’, ma sulla punizione di Le Noci, Parker non riesce a deviare in porta. Al 13’ è ancora il Como a rendersi pericoloso con un tiro secco di Terrani dai 20 metri che esce di poco. Mister Javorcic prova a cambiare faccia alla squadra: dentro prima Latte Lath per Le Noci e Nicco per Brignoli, poi Galli e Bertoni per Colombo e Fietta. L’occasione migliore dei biancoblu arriva al 29’ con un tiro in girata di Parker che non va lontano dai pali. La trama della gara cambia però faccia al 39’, quando Nicco si fa espellere per proteste lasciando i suoi in 10. Negli ultimi minuti la Pro spinge con voglia ma il Como mette in campo tutta l’esperienza dei suoi uomini per far scorrere i secondi e tenere il pallone lontano dalla propria area. Dopo 4’ di recupero i lariani festeggiano i tre punti mentre la Pro si mette in tasca la seconda sconfitta di fila.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 18 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore