La stagione del Teatro Sociale di Busto Arsizio sarà in streaming e in tv

Musica e teatro non si fermano e vanno in tv. Al via le stagioni sinfonica e teatrale di Musikademia ed Educarte

teatro sociale busto arsizio

La stagione del Teatro Sociale di Busto Arsizio sarebbe dovuta iniziare a novembre: in cartellone erano previsti il concerto “Mozart #konzert” con l’Orchestra Alchimia a cura di Musikademia e le “Giornate Pirandelliane” a cura di Educarte che avrebbero aperto rispettivamente la stagione sinfonica e la stagione teatrale.

A causa della “seconda ondata” dell’infezione da coronavirus, che sta mettendo in ginocchio il settore dello spettacolo dal vivo, è tutto da reinventare.

«Con il teatro Sociale e con Musikademia abbiamo deciso di non rinunciare alla programmazione, rispettivamente teatrale e musicale, già organizzata per questi giorni – afferma la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli -. Lo facciamo in sicurezza, affidandoci alla tecnologia, perchè intendiamo mandare in questo modo due messaggi forti: da un lato significare l’importanza della divulgazione e della fruizione di contenuti culturali, cibo per la mente e per l’anima, bene necessario all’individuo; dall’altro far sentire forte la voce del mondo dello spettacolo, silenziata per la seconda volta in pochi mesi a causa dell’emergenza sanitaria, il cui vuoto risuona nelle coscienze di tutti. Un settore che tutti dobbiamo impegnarci a sostenere con ogni mezzo e, a maggior ragione, alla ripresa, perché segmento importantissimo dell’industria culturale e, quindi, della nostra economia».

«Inoltre, grazie alla collaborazione con Rete 55 – evidenzia Maffioli -, riusciamo a realizzare un’azione molto cara al mondo della cultura e anche recentemente sollecitata a livello nazionale: portare i contenuti culturali in televisione, a disposizione di tutti, a casa propria. Un’operazione che mi auguro possa presto declinarsi in abitudine, smettendo i panni della “battaglia utopica e visionaria”».

Venerdì 13 e sabato 14 novembre al teatro Sociale si lavorerà a porte chiuse per allestire e registrare due spettacoli, uno musicale e uno teatrale, che poi saranno mandati in onda sia in streaming sia su Rete 55. L’iniziativa, realizzata grazie al sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto e degli sponsor Renault Paglini, Studio Vabri Dottori Commercialisti, Fin-Cle Srl e Istituto Clinico San Carlo, con il patrocinio comunale e con la collaborazione di Rete 55, farà da apertura a tutta la stagione del teatro. Stagione che nel suo complesso prevede tre titoli di prosa e cinque concerti sinfonici.

Domenica 22 novembre alle ore 21.00 andrà in onda in streaming e su Rete 55 “Il fu Mattia Pascal” di Luigi Pirandello, allestito come lezione di teatro. È il primo dei tre spettacoli di prosa del progetto “Letteratura in scena” del giovane regista milanese Alberto Oliva. Tre spettacoli che condividono l’origine da opere letterarie, non esplicitamente scritte per il teatro. Gli altri due appuntamenti, dal vivo, saranno “Signorina Else” dalla novella di Arthur Schnitzler in scena venerdì 22 gennaio 2021 e “Idiota” dal grande romanzo di Fëdor Dostoevskji in scena venerdì 19 febbraio 2021.

Lunedì 23 e martedì 24 novembre alle ore 21.00 andrà in onda in streaming e su Rete 55 il concerto “Assaggio musicale” in cui si esibiranno al pianoforte Beatrice Distefano e il Duo Omonóos (Silvia Gatti e Gabriele Salemi) omaggiando Wolfgang Amadeus Mozart e Franz Schubert. È il primo dei cinque concerti della Stagione Sinfonica a cura del giovane direttore d’orchestra Davide Bontempo.

I successivi appuntamenti, dal vivo, saranno “Klassik #konzert” in scena venerdì 29 gennaio 2021, “Orchestra Bazzini Consort” con il direttore ospite Aram Khacheh in scena venerdì 11 marzo 2021, “Pierino e il lupo” di Sergej Prokofiev in scena venerdì 23 aprile 2021 e “Beethoven #konzert” in scena venerdì 21 maggio 2021.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore