Varese News

Vinciguerra chiede scusa: “Mi spiace se ho offeso le persone della Croce Rossa”

Il giorno dopo i video sopra le righe sull'uso delle sirene da parte delle ambulanze, lo chef chiede scusa a chi è sul campo e chiarisce il suo pensiero: "Il cambio delle regole deve partire dall’alto, per quello avevo taggato la Croce Rossa"

gallarate generico

«Il mio era uno sfogo da genitore, tuteliamo un po’ la salute mentale da genitori». Il giorno dopo il «putiferio» scatenato dalle sue story su Instagram, Ilario Vinciguerra prova a spegnere la polemica sui social, riconducendo il suo pensiero dentro confini più precisi e con toni meno rabbiosi. 

 «Io volevo solo far passare il messaggio che questa situazione psicologicamente sta toccando troppo le persone» spiega al telefono, nel segnalare la nuova storia Instagram. «Non sono un complottista come qualcuno adesso dice».

La vera risposta l’affida appunto a un nuovo video su Instagram: in un messaggio sempre con tono molto spigliato ma decisamente meno polemico prova a spiegare meglio il suo pensiero: da un lato si stupisce sì della reazione ad un messaggio che lui aveva pensato «per tutelare i propri figli e i figli degli altri», lamenta le reazioni esagerate e le «false recensioni su Google» al suo ristorante, dall’altro esprime anche le scuse. «Mi spiace se ho offeso quelli della Croce Rossa, lungi da me: il mio era uno sfogo da genitore». 

Sottolinea soprattutto che non voleva prendersela con «i ragazzi che lavorano e fanno i volontari» sulle ambulanze, perché la decisione di cambiare le regole sull’uso delle sirene, nel caso, «deve partire dall’alto, per quello ho taggato la Croce Rossa», spiega. Il messaggio un po’ scomposto, in ogni caso, è già andato ben al di là della sola Gallarate. Da ultimo, anche al telefono, ribadisce: «Non sono complottista come hanno scritto, il Covid esiste e so il lavoro che stanno facendo, rispetto tutti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore