De Corato rilancia l’allarme della Dda: “Aumenta il rischio infiltrazione delle mafie”

Tra il primo e il secondo lockdown sono aumentate le segnalazioni di proposte di acquisto di attività a prezzi incongrui. L'assessore regionale alla Sicurezza: "La crisi aumenta il pericolo"

Crisi economica, cosa non è andato?

«Il quadro sulle infiltrazioni criminali riportato da Alessandra Dolci, procuratore aggiunto a capo della Direzione distrettuale antimafia di Milano, è allarmante. Secondo la Dda e uno studio di Confcommercio la percentuale di commercianti che negli scorsi mesi nel milanese ha ricevuto una proposta di acquisto di attività commerciali a prezzi incongrui con offerte risibili è aumentata tra il primo e il secondo lockdown. Come ripeto da tempo: il pericolo di infiltrazioni mafiose è ancora più elevato in questo momento di crisi».

Afferma così l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, in merito alle dichiarazioni del procuratore aggiunto a capo della Dda di Milano, Alessandra Dolci, sulle infiltrazioni criminali nel Milanese.

«Come Assessorato – ha concluso De Corato – stiamo già predisponendo per il prossimo anno una campagna di sensibilizzazione contro l’infiltrazione criminale nelle attività economiche. Per sconfiggere la criminalità organizzata serve l’impegno di tutti: dalle istituzioni ai cittadini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore