Elezioni, Fratelli d’Italia: “A Gallarate e Varese candidati leghisti, a Busto Arsizio c’è Antonelli”

Il responsabile provinciale del partito Andrea Pellicini replica alle rimostranze della sezione leghista di Busto Arsizio: "L'accordo di massima prevede che a Busto si ripresenti il sindaco uscente"

emanuele antonelli

Fratelli d’Italia ha deciso che il suo candidato per le elezioni amministrative a Busto Arsizio è Emanuele Antonelli, l’investitura arriva direttamente dai vertici nazionali con la massima condivisione del livello provinciale. Il sindaco uscente, che ad oggi non ha ancora annunciato ufficialmente l’intenzione di ricandidarsi, è l’uomo che il partito guidato da Giorgia Meloni vuole portare nuovamente sullo scranno più alto di Palazzo Gilardoni.

Ne è convinto il responsabile provinciale Andrea Pellicini che assicura: «Il partito è unito nel sostegno ad Antonelli – spiega – una ricandidatura naturale dopo 5 anni di buona amministrazione, peraltro condivisa con l’alleato leghista. A Varese e Gallarate il candidato sarà il loro e a Busto è giusto che sia di Fratelli d’Italia».

Pellicini è convinto che l’accordo di massima nel centrodestra possa tenere anche a fronte delle rimostranze della sezione leghista di Busto Arsizio che, come accade ogni 5 anni, rivendica il proprio candidato alla guida della città senza riuscirci da almeno 15 anni. Il segretario cittadino Francesco Speroni non ha fatto mancare le sue frecciate nei confronti della ventilata ricandidatura di Antonelli: «Aveva detto che non si sarebbe ricandidato» – ha dichiarato alla Prealpina.

D’altra partel’alleato tricolore non ha opposto alcuna resistenza alla ricandidatura di Andrea Cassani a Gallarate e alla scelta di una figura di spicco come Roberto Maroni per Varese: «Delle tre città principali della provincia di Varese, due avranno candidati della Lega. Trovo più che normale il fatto che a Busto Arsizio ci sia qualcuno di Fratelli d’Italia» – ha concluso Pellicini.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 18 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore