Varese News

Attraversa l’A8 a piedi (due volte) per non farsi arrestare, la Polizia Stradale arresta il complice

Il fatto è avvenuto lo scorso 10 aprile all'altezza del raccordo tra A36 e A8. Il fuggitivo aveva un sacchetto con sè ed era a bordo di un'auto con un 27enne che è stato arrestato dalla Stradale per resistenza

polizia stradale notte

Pur di non farsi fermare ha attraversato due volte l’A8 correndo a piedi, da una carreggiata all’altra, inseguito dagli agenti della Polizia Stradale di Busto Arsizio che hanno cercato di fermarlo ma che hanno dovuto desistere per non provocare incidenti.

L’uomo che stavano cercando di fermare, la sera di venerdì scorso, era a bordo di una vettura che non si è fermata subito all’alt degli agenti ma solo dopo qualche centinaio di metri e in una posizione pericolosissima, nel curvone del raccordo autostradale tra la A36 e la A8 all’altezza di Cassano Magnago.

A bordo dell’auto erano in due e l’unico che sono riusciti a fermare è stato il conducente che ha comunque opposto resistenza colpendo gli agenti con calci e pugni. Si tratta di un marocchino del ’93 mentre l’altro, anche lui di origini nord-africane, è riuscito a fuggire mettendo a rischio la propria vita, quella degli agenti e quella degli automobilisti presenti su quel tratto di strada in quei concitati minuti.

Il conducente è stato processato per direttissima questa mattina e ha rimediato una condanna a 9 mesi con pena sospesa e l’obbligo di firma. Alle domande del giudice ha risposto con un italiano stentato pur avendo dichiarato di essere in Italia da 7 anni: «Non mi sono fermato perchè la persona che era con me aveva paura del controllo» – ha dichiarato in aula. Da quanto emerso sembrerebbe che il fuggitivo avesse con sè un sacchetto che, probabilmente, conteneva dello stupefacente.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 12 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore