Varese News

Gli ex poliziotti dell’Anps “guardiani” dei parchi di Gallarate

Assicureranno un presidio al mattino e alla sera nelle più frequentate aree verdi, come la Boschina, Parco Bassetti e parco di viale Milano

Parco Bassetti Gallarate

Parchi e aree verdi di Gallarate avranno a breve anche un nuovo presidio di vigilanza, garantito dai volontari dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato: gli ex poliziotti  si affiancheranno ai volontari del Parco del Ticino, svolgerà servizio preventivo nei parchi.

Il servizio è inteso come un servizio di prevenzione e di informazione nonchè di visibilità per dare più sicurezza alla cittadinanza.
Consiste in un giro dinamico nei vari parchi cittadini sia in orario antimeridiano ( ore 09:00/ 12:00 ) che pomeridiano ( ore 15:00 /18:00), sia nei giorni feriali che festivi prestando particolare attenzione a quei parchi dove generalmente è presente un maggior afflusso di persone come il Parco Bassetti, il parco di viale Milano e la Boschina.

«Siamo una quindicina di iscritti operativi» racconta il responsabile provinciale Raffaele Fedele.
«Nell’orario ci muoveremo con gruppi di tre persone, per coprire l’ingresso e il movimento dentro ai parchi». È un nuovo servizio che svolgerà l’Anps, che comunque è attiva anche in altri settori, come ad esempio l’assistenza alle corse ciclistiche (che riprendono, lentamente) o servizio di Protezione Civile nei punti vaccinali, a Schiranna e MalpensaFiere.

I parchi gallaratesi, come anche la Boschina, sono percepiti come spazi sicuri, ma non mancano in alcuni casi usi scorretti (in particolare sono segnalati negli ultimi tempi assembramenti e danneggiamenti di viale Milano, dove peraltro gli arredi sono appena stati rinnovati) e qualche ritrovo poco rispettoso delle norme Covid: una presenza di presidio può dunque essere utile.

«Sono contento che grazie a un chiarimento avvenuto questa mattina sia stato possibile attivare anche la collaborazione con l’Associazione Nazionale Polizia di Stato, sono certo che il loro impegno e la loro preparazione aiuterà a scongiurare situazioni “critiche” rispetto alle normative covid e aumenterà la certamente la percezione di sicurezza» dice il sindaco Andrea Cassani. «Ringrazio il presidente Natella e il responsabile Fedele per la disponibilità e oltre a loro, ringrazio ovviamente, anche tutti gli altri colleghi dell’associazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore