Varese News

“Siamo della Mara Salvatrucha, dacci 50 euro”, la Polfer di Gallarate arresta tre latinos sul treno

I tre salvadoregni avevano circondato una coppia di connazionali con bambino intimando loro di consegnare i soldi sostenendo di far parte di una sanguinaria gang criminale del loro Paese

mara salvatrucha gang latinos ms 13

«Siamo della Mara Salvatrucha, dacci 50 euro». Non si sono fermati nemmeno davanti alla presenza di un bambino in carrozzina i tre salvadoregni che hanno rapinato una coppia di connazionali sul treno tra Milano e Varese ma la Polizia Ferroviaria è riuscita ad intervenire in tempo e ad arrestarli alla fermata di Gallarate.

I tre arrestati sono un 29enne, un 27enne e un 18enne, tutti con precedenti penali e uno di loro con 4 anni di carcere sulle spalle per una rapina. Dopo le procedure d’ufficio sono stati accompagnati in carcere a Busto Arsizio.

La vicenda si è consumata il giorno di Pasquetta a bordo di un treno. I tre hanno circondato la coppia e, capendo che si trattava di connazionali, hanno detto di far parte della gang Ms 13, dove l’acronimo Ms sta per Mara Salvatrucha, una gang sanguinaria ben conosciuta da tutti i salvadoregni e responsabile di innumerevoli crimini, e per questo hanno tentato di estorcere ai due 50 euro.

Davanti a quelle credenziali la coppia ha cercato di temporeggiare consegnando loro 20 euro ma ai tre non è bastato e, una volta arrivati alla stazione di Gallarate, hanno costretto la donna a scendere con il bambino mentre il marito è stato trattenuto sul treno poichè non avevano intenzione di andarsene senza aver ottenuto i 30 euro mancanti.

La mossa di far scendere la moglie, però, si è rivelata la loro condanna perchè la donna ha subito attirato l’attenzione degli agenti della Polfer di stanza alla stazione che hanno fermato il treno prima che potesse ripartire e hanno fermato i tre individui. Ottenuto l’arresto da parte del sostituto procuratore di turno Nadia Calcaterra, ora si attende la convalida da parte del Gip. Le accuse per loro sono rapina e tentata estorsione.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 06 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore