Varese News

Inizia il processo per il crollo di Albizzate che causò tre morti

In tribunale a Busto Arsizio l'udienza preliminare, due le persone per cui è stato richiesto il rinvio a giudizio

Crollo ad Albizzate

Si è aperto oggi, giovedì 13 maggio, con l’Udienza preliminare, il processo per il crollo di Albizzate del 24 giugno 2020 che causò la morte di tre membri di una stessa famiglia, Fouzia Taoufiq di 38 anni, e dei figli Soulaymane, 5 anni, e Yaoucut di soli 12 mesi (un terzo figlio si salvò miracolosamente).

L’udienza preliminare è stata aggornata al 16 settembre 2021.

Il processo si tiene al tribunale a Busto Arsizio, la prima fase si è svolta davanti al Gup Piera Bossi. Il sostituto procuratore Nadia Calcaterra ha chiesto il rinvio a giudizio di due indagati: il progettista Cesare Gallazzi (ingegnere di Busto Arsizio che oggi ha 95 anni) è difeso dall’avvocato Cesare Cicorella. Antonino Giovanni Colombo è invece l’amministratore unico dell’immobiliare del complesso edilizio crollato difeso dall’avvocato Luca Abbiati.

Sulla base degli elementi raccolti dai carabinieri della Compagnia di Gallarate e delle perizie, la procura contesta di aver causato il crollo “per colpa, negligenza, imprudenza ed imperizia”.

Tre le istanze di costituzione di parte civile nel processo. Chiedono di essere coinvolti la famiglia Hannach (padre e figlio, residenti ad Albizzate), lo stesso Comune di Albizzate nella persona del rappresentante pro tempore, il sindaco. E infine una 42enne rimasta ferita quando la pensilina di cemento era piombata sul marciapiede.

Il Corano e le campane: Albizzate si stringe alla famiglia Hannach nel ricordo delle vittime del crollo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore