Varese News

Rissa tra ragazzini in piazza a Gallarate, l’indagine parte dalle telecamere

carabinieri notte

Le indagini partono dalle telecamere di sorveglianza: così i carabinieri cercano di dare un volto ai ragazzi (una mezza dozzina) che sabato sera sono stati protagonisti di una breve, quanto violenta rissa in piazza Garibaldi a Gallarate.

È successo intorno alle 23.30, quando già era scaduta l’ora del coprifuoco. Dei partecipanti l’unico fermato direttamente sul posto è stato un ragazzo di 18 anni, cittadino albanese, che è rimasto ferito ed è stato trasportato in ospedale in codice giallo (quindi ferito, anche se non in pericolo di vita).

Il giovane coinvolto non ha fornito grandi elementi: in questo caso scatta la congiura del silenzio, nessuno vuole far nomi, è un accordo tacito. La Compagnia carabinieri di Gallarate però sta indagando partendo dalle telecamere, che offrono immagini abbastanza precise e consentiranno di ricostruire l’esatta dinamica e, soprattutto, di dare un volto ai “contendenti”. Si sarebbero sfidati due gruppetti di ragazzini italiani e albanesi.

Terza rissa a Gallarate

L’episodio di sabato è il terzo caso eclatante visto negli ultimi mesi a Gallarate: quello più grave è stata la rissa dell’8 gennaio, che ha visto coinvolti – direttamente o indirettamente – decine di ragazzi e ha portato a diverse misure cautelari emesse dal tribunale di Busto Arsizio.

L’altro episodio significativo, per numero di persone coinvolte, si è svolto invece in stazione a fine aprile e ha visto diverse denunce, dopo accurata indagine da parte della PolFer.

Nei dintorni di Gallarate invece hanno fatto notizia i casi di Albizzate, passati dai danneggiamenti alla rapina, ad un uso sconsiderato di spray al peperoncino a bordo di un treno. Una serie di eventi che ha portato anche il sindaco Mirko Zorzo a interrogarsi sul disagio giovanile.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 31 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore