Varese News

L’Asst Valle Olona nomina 5 nuovi direttori di dipartimento

I dirigenti ricopriranno gli incarichi nei settori Salute mentale, cronicità, scienze mediche, oncologia e scienze neuroriabilitative

direttore sanitario Claudio Arici Asst Valle Olona

L’ASST Valle Olona ha nominato 5 nuovi Direttori di Dipartimento. «Su volontà della Direzione generale le nomine sono state effettuate con il preliminare coinvolgimento dei Comitati di Dipartimento, che hanno discusso al loro interno la scelta dei professionisti che
ritenevano più meritevoli, segnalando sino a un massimo di tre nominativi al Direttore generale – sottolinea il Direttore sanitario, dottor Claudio Arici -. Tra questi il dottor Porfido ha concluso l’iter nominando i Direttori dei cinque Dipartimenti.  Oltre alla consapevolezza dei meriti di questi professionisti, la Direzione ritiene strategica la funzione dei Dipartimenti come supporto essenziale e propositivo sulle scelte da farsi ma, soprattutto, esigendo dalle Direzioni di Dipartimento il massimo sforzo possibile per coinvolgere e informare costantemente il personale delle unità operative che vi fanno capo”.

Chi sono i 5 nuovi direttori:

La dottoressa Lara Ferrari è a capo del Dipartimento di Salute mentale e delle dipendenze.

Lara Ferrari, 52 anni, da gennaio Direttore della Psichiatria dell’Ospedale di Saronno. In azienda dal 2000, proveniente dalla Scuola di Specializzazione di Psichiatria dell’Università degli Studi di Milano, inserita in un gruppo di ricerca. Ha maturato competenze occupandosi dello studio degli aspetti clinici, biologici, farmacologici e riabilitativi dei disturbi mentali, in particolare della schizofrenia. Ha svolto prevalentemente ricerche sui correlati neuromorfologici e neurofunzionali, studiati con tecniche di neuroimaging, delle psicosi.
Ha contribuito allo sviluppo, adattamento e applicazione di metodi riabilitativi strutturati, cognitivi e psicosociali, per pazienti affetti da schizofrenia. Ha collaborato a network di ricerca internazionale sulla genetica della schizofrenia e sulla sperimentazione farmacologica. Coautrice di pubblicazioni scientifiche apparse sulle maggiori riviste scientifiche nazionali ed internazionali.

Il dottor Carmelo Di Fazio è stato nominato Direttore del Dipartimento per la continuità assistenziale e delle cronicità.
Carmelo Di Fazio, 62 anni, è direttore delle aree territoriali di Gallarate e Saronno dell’ASST Valle Olona e medico psicoterapeuta. Dopo la laurea e la Specializzazione in Neuropsichiatria Infantile ha lavorato prima come Responsabile del SERT (Servizio per le tossicodipendenze) di Angera e del Servizio di assistenza domiciliare per i malati di AIDS. Poi come Direttore del Distretto di Gallarate e successivamente dell’Area Distrettuale di
Gallarate. Dal 2017 è Direttore della Rete Integrata Materno Infantile (R.I.M.I.) dell’ASST Valle Olona, delle attività vaccinali aziendali e attualmente dell’Hub vaccinale anticovid di Malpensa Fiere. Fa parte del tavolo tecnico regionale delle vaccinazioni.

Al dottor Paolo Ghiringhelli è stato affidato il Dipartimento di Scienze mediche.
Paolo Ghiringhelli, 61 anni, è direttore dell’Unità Operativa Complessa di Medicina Interna dell’ Ospedale di Busto Arsizio.
Specializzato in Medicina Interna e Tisiologia e Malattie dell’apparato respiratorio. In passato ha lavorato per diversi anni a Gallarate, poi per 10 anni ha diretto l’Unità Complessa di Tradate e per circa 5 anni quella dell’Ospedale di Saronno. Ha dedicato la sua
vita professionale alla clinica pratica e ad approfondire i casi clinici complessi, pubblicandone oltre duecento. E’ stato membro del Programma regionale di valutazione HTA dei dispositivi medici, insegna ed è tutor del Corso regionale per Medici di famiglia. È
tutor per il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia e docente di Medicina Interna per il Corso di Laurea in Infermieristica.

Il dottor Claudio Verusio è stato designato Direttore del Dipartimento oncologico.
Claudio Verusio, allievo di Gianni Bonadonna e Umberto Veronesi all’Istituto dei Tumori di Milano negli anni Ottanta, ha ricoperto incarichi di responsabilità nel Servizio di Radiochemioterapia dell’Ospedale San Raffaele e nell’Unità funzionale di Oncologia
della Casa di Cura S. Maria di Castellanza. Ammesso alla Scuola del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA) della IAAP (International Association of Analytical Psychology), dopo una lunga analisi psicologica personale e una didattica ne diventa socio analista. Dal 2002 Direttore dell’Oncologia Medica dell’Ospedale di Saronno. Dal 2018 Direttore del Dipartimento oncologico Interaziendale di ATS Insubria. Autore di 90 pubblicazioni
scientifiche su riviste internazionali e coautore di 90 abstracts presentati a congressi mondiali. Numerose le sue affiliazioni scientifiche: dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica, all’ASCO (American Society of Clinical Oncology).

Il dottor Mauro Zaffaroni guiderà il Dipartimento di Scienze Neuroriabilitative.
Mauro Zaffaroni, 65 anni, è dal 2015 Direttore del Centro Sclerosi Multipla dell’Ospedale di Gallarate. Dopo la laurea e la specializzazione in Neurologia presso l’Università degli Studi di Milano, ha seguito corsi di aggiornamento in Neuroimmunologia a Oxford, Boston, Stoccolma e Salonicco. Ha condotto, come ricercatore principale o associato, numerose sperimentazioni cliniche internazionali sui diversi aspetti clinici, terapeutici ed immunologici della sclerosi multipla e ha partecipato a studi collaborativi con varie Università e Centri SM italiani. E’ autore o co-autore di 150 pubblicazioni scientifiche su riviste indicizzate e fa
parte del comitato editoriale della rivista Multiple Sclerosis International.  E’ tra i soci fondatori dell’Associazione Italiana di Neuroimmunologia, membro della Società Italiana di Neurologia e del Gruppo di Studio sulla Sclerosi Multipla.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore