Italia campione d’Europa ai rigori: ammutolito Wembley

Gli azzurri si prendono il titolo europeo dal dischetto in casa dell'Inghilterra. Donnarumma ne prende due. Di Bonucci la rete per l'1-1 nei regolamentari

italia nazionale europei 2020 vittoria

Allo scoccar della mezzanotte italiana, nello stadio-simbolo del calcio inglese, Wembley, risuona solo una canzone, vecchia di trent’anni ma sempre meravigliosa: “Notti Magiche”. E risuona nel silenzio di quasi tutta l’arena londinese, perché la squadra di casa che sognava il trionfo è stata ammutolita dalla strepitosa Italia di Roberto Mancini, la Nazionale campione d’Europa.  (foto UEFA)

Da ora lo si può urlare: per la seconda volta, l’Italia è sul tetto calcistico del continente, come era accaduto solo nel lontano 1968. Allora fu Giacinto Facchetti a sollevare il trofeo, questa volta tocca al monumentale Giorgio Chiellini, strepitoso a 37 anni nel respingere con le buone o le cattive le folate inglesi. In una data – l’11 di luglio – che fu già trionfale nel 1982, a Madrid. Corsi e ricorsi storici, e in tanti hanno pensato al ’92 quando Mancini (e Vialli, anche oggi al suo fianco), persero proprio a Wembley la storica finale di Coppa dei Campioni con la Sampdoria. Un’altra onta lavata, finalmente.

Ma in tanti, tornando ai giocatori, chiudono da protagonisti un Europeo giocato lancia in resta e vinto ai rigori. Tre gli errori inglesi sui cinque penalty, con Donnarumma gigante a parare due volte (Sancho e Saka) e ad anestetizzare anche gli errori di Belotti e – addirittura – Jorginho che questa volta ha sprecato il primo match ball. In gol sono invece andati Berardi, Bonucci e Bernardeschi – le “tre B” – con il centrale della Juve capace già di zittire Wembley una prima volta al 67′ con la rete del momentaneo 1-1.

Un gol che aveva arrestato la corsa dei Tre Leoni, partiti al galoppo davanti ai 60mila tifosi con tanto di principe William: Inghilterra avanti dopo 2′ con rete di Shaw e difesa azzurra imbambolata. Un anestetico che ha tenuto l’Italia in balia della partita per almeno mezz’ora con il solo Chiesa a provare a scuotere le cose.
Poi, nella ripresa, il cambio di marcia: Italia più ficcante e propositiva, con palleggi fitti e più precisi e qualche maggiore incursione sino alla rete di Bonucci, propiziata da un palo di testa di Verratti (e poco dopo una paratona di Pickford su Chiesa). E poi ci ha provato anche Berardi in acrobazia, al volo, sull’uscita del portiere, con palla che sfiora il palo. Eccessivo parlare di Inghilterra alle corde, ma lì si è capito che l’Italia sarebbe stata un osso durissimo.

Nei supplementari gli inglesi ci hanno provato – bel tiro di Phillips fuori di poco – ma hanno anche rischiato su alcune azioni pericolose dell’Italia. Negli ultimi minuti, Southgate ha provato la magata, inserendo Rashford e Sancho solo per tirare i rigori. Che, ancora a muscoli freddi, hanno fallito dal dischetto mentre l’Italia – pur con due errori – è stata più brava. E le manone di Donnarumma (miglior giocatore del torneo) hanno fatto il resto.
Gioisci, Italia, stavolta sei campione d’Europa, in casa dei tuoi avversari: difficile fare meglio!

ITALIA – INGHILTERRA 4-3 d.c.r. (0-1, 1-1; 1-1, 1-1)

MARCATORI: Shaw (Ing) al 2′ pt; Bonucci (Ita) al 67′

RIGORI: Berardi GOL, Kane GOL (1-1), Belotti parato, Maguire GOL (1-2); Bonucci GOL, Rashford palo (2-2); Bernardeschi GOL, Sancho parato (3-2); Jorginho parato, Saka parato (3-2).

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson (Florenzi dal 118′); Barella (Cristante dal 54′), Jorginho, Verratti (Locatelli dal 97′); Chiesa (Bernardeschi dall’86’), Immobile (Berardi dal 54′), Insigne (Belotti dal 91′). All. Mancini.
INGHILTERRA (4-2-3-1): Pickford; Walker (Sancho dal 120′), Stones, Maguire, Shaw; Phillips, Rice (Henderson dal 74′; Rashfor dal 120′); Trippier (Saka dal 70′), Mount (Grealish dal 99′), Sterling; Kane. All. Southgate.
ARBITRO: Bjorn Kuipers (Ola).
AMMONITI: Barella, Bonucci, Insigne, Chiellini, Maguire, Jorginho.

LA PARTITA

VINCE L’ITALIA!!!! Due parate di Donnarumma e un palo inglese, secondo Europeo azzurro!

SI VA AI RIGORI

118′ – ULTIMO CAMBIO MANCINI – Entra Florenzi per Emerson.
107′ – OCCASIONE ITALIA – Punizione tesa di Bernardeschi, Pickford para in due tempi.

SI VA AL SECONDO SUPPLEMENTARE SULL’1-1

103′ – OCCASIONE ITALIA – Cross pericoloso di Emerson, flipper in area con palla che carambola sul corpo di Pickford e si conclude con rimessa dal fondo.
97′ – OCCASIONE INGHILTERRA –
Gran bel destro da fuori di Phillips, palla a lato di un metro.
96′ – OCCASIONE INGHILTERRA –
L’Italia perde palla, scattano gli inglesi ma Chiellini in scivolata mura Sterling in corner.
SI RIPARTE CON BELOTTI –
Al posto di Insigne, acciaccato.

SUPPLEMENTARI
96′ – BRIVIDO –
Errore di Chiellini, che prende Saka per il collo. ammonito.
82′ – CHIESA INFORTUNATO –
A terra dopo una caduta al termine di un’azione di forza. Ma rientra per qualche minuto prima di lasciare spazio a Bernardeschi.
73′ – OCCASIONE ITALIA –
Lancio da dietro per Berardi che al volo anticipa Pickford in acrobazia, ma palla che non centra la porta.
67′ – GOOOL ITALIA!!!!! –
Da azione d’angolo, palo in mischia di Verratti e Bonucci segna da pochi passi! 1-1
64′ – OCCASIONE INGHILTERRA –
Da calcio d’angolo, Donnarumma tocca sopra la traversa per sicurezza.
62′ – OCCASIONE ITALIA –
Ancora Chiesa che si accentra in area e cerca il secondo palo, gran parata di Pickford stavolta.
57′ – OCCASIONE ITALIA –
Tiro di Chiesa rimpallato, arriva Insigne che si avvicina alla porta e ci prova, respinta di Pickford a qualche modo.
54′ – SOSTITUZIONI –
Fuori Barella e Immobile, dentro Cristante e Berardi.
50′ – OCCASIONE ITALIA –
Insigne guadagna punizione dal limite: batte il 10 del Napoli, palla fuori di poco.

SECONDO TEMPO – Squadre senza variazioni.

49′ – INTERVALLO – 1-0 Inghilterra, grazie a Shaw. L’Italia deve cambiare faccia e ritmo.
46′ – CI PROVA IMMOBILE –
Bella girata al volo, tiro teso ma trova la coscia di Stones.
36′ – OCCASIONE INGHILTERRA –
Sfonda ancora Shaw a sinistra, palla in mezzo, Mount non ci arriva, mette fuori la difesa.
35′ – OCCASIONE ITALIA –
Clamorosa azione di Chiesa che resiste a due cariche, corre e tira di sinistro. Palla fuori a fil di palo.
33′ – PALLEGGIO ITALIA –
Azzurri provano il possesso prolungato, ma Insigne sbaglia un passaggio a Emerson.
25′ – INTERVENTO BONUCCI –
A fermare la discesa centrale di Sterling. Jorghinho ha ripreso a giocare.
22′ – JORGINHO A TERRA –
Il regista azzurro lamenta un dolore al ginocchio destro.
15′ – PRESSIONE INGLESE
– Italia impaurita, Inghilterra che sta legittimando il vantaggio.
7′ – PUNIZIONE ITALIA –
Chiesa messo giù da Shaw. Calcia Insigne, alto non di molto (ma Pickford controlla).
2′ – GOL DELL’INGHILTERRA – Passano subito i bianchi: cross di Trippier sul secondo palo e rete di Shaw, troppo libero, da pochi passi. Non ci voleva.

Fischi di parte dei tifosi inglesi sull’Inno di Mameli. In tribuna il Presidente Mattarella.

di
Pubblicato il 11 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore