Varese News

Abbiamo rivolto #3domande ai candidati sindaco di Gallarate

I progetti per i quartieri, l'ospedale unico, il futuro del Casermone e delle ex officine Fs: queste le #3domande rivolte ai candidati sindaco di Gallarate

#3domande

I progetti per i quartieri, una valutazione sul progetto dell’ospedale unico, le idee per il futuro del Casermone e delle ex officine Fs. Sono queste le #3domande che VareseNews ha rivolto ai cinque sfidanti per la poltrona più importante di Palazzo Borghi.

In occasione delle amministrative del 3 e 4 ottobre, la redazione ha infatti lanciato questo format, che prevede di coinvolgere i candidati sindaco nella risposta a #3domande, uguali per tutti. Un progetto che, dopo Gallarate, toccherà anche Busto Arsizio e Varese, le tre città più popolose chiamate al voto tra poche settimane.

Seguendo l’ordine di sorteggio, lo stesso che gli elettori troveranno sulla scheda, ecco le risposte che ci hanno fornito i cinque candidati sindaco. Si parte con il primo cittadino uscente, Andrea Cassani, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Centro popolare Gallarate e Lista Cassani sindaco.

Al secondo posto sulla scheda ecco Margherita Silvestrini, consigliera comunale uscente alla guida di una coalizione formata da Partito democratico, Città è vita, Officina di Cura Urbana, Gallarate in Azione, Lista Margherita Silvestrini sindaco.

La terza piazza è di una vecchia conoscenza del consiglio comunale, ovvero Massimo Gnocchi, che si candida a primo cittadino alla guida della lista Obiettivo Comune Gallarate.

New entry sulla scena politica cittadina è invece Sonia Serati, che corre sostenuta da Più Gallarate e Gente di Gallarate.

Tiziano Fracchia, in passato segretario cittadino di Fratelli d’Italia, oggi corre per Italexit – Paragone per Gallarate.

di riccardo.saporiti@gmail.com
Pubblicato il 14 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore