Varese News

Amministrazione e provincia insieme per le strade di Albizzate

Un intervento sulle strade Sp34 e Sp26 che ha visto la collaborazione tra Albizzate e la provincia

Albizzate Mirko zorzo

Per garantire una maggiore sicurezza delle strade Sp34 e Sp26 l’amministrazione comunale di Albizzate a la provincia di Varese hanno fatto squadra comune.

Tutto è iniziato la scorsa estate, dall’incontro tra il consigliere delegato all’ambiente Alessio Pozzi e Samuela Raimondi (responsabile della zona 4 in provincia): «Ne è una collaborazione – ha spiegato Sozzi – che ha portato grandi risultati alla cittadinanza, che da tempo chiedeva risultati su Sp26 e Sp34. I lavori sono iniziati dopo l’estate scorsa con lo studio di vecchi fossati da ripristinare per la raccolta delle acque», visto che la situazione in cui vigevano le strade era pericolosa in caso di piogge abbondanti. Insieme a Pozzi l’assessore Massimiliano Rizzi, sostenuto da Marco Goldoni della Polizia Locale, si è fatto un vero e proprio lavoro di squadra.

Il ripristino dei fossati sul Sp34 è avvenuto a inizio anno, mentre nei mesi estivi ci si è dedicati allo studio e alla progettazione delle canalette in cemento; inoltre, oggi, giovedì 9 settembre, è iniziato il lavoro di asfaltatura sulla Sp34 che sarà seguito dalla segnaletica «per concludere un percorso che ha cambiato il volto delle due Sp. E dando una risposta concreta alla cittadinanza dopo anni. Fulcro della collaborazione è stato la sicurezza sulla viabilità».

La sinergia tra provincia e comune

Il costo dei lavori è sostenuto dalla provincia, che «ha stanziato 30-40mila euro dei fondi utilizzando gli appalti a disposizione (per intervenire sui fossati e sistemazione parte idraulica supportati dal personale interno e dall’impresa di manutenzione)», ha spiegato Raimondi. Mentre per le asfaltature i lavori di Albizzate rientrano in un pacchetto di lavori stradali che include tutta la provincia e che si aggira intorno ai 170-180mila euro.

Quanto alle asfaltature, si tratta di un intervento di 1700 metri e 7 metri di lunghezza sulla Sp26, mentre sulla Sp34

Non si tratta certo della prima collaborazione tra i due enti, come ha ricordato l’assessore, riferendosi alla trasformazione dell’ultimo tratto di viale De Gasperi in centro abitato, dove ora la velocità massima di percorrenza è 50 all’ora. «Abbiamo la possibilità di portare delle problematiche e abbiamo qualcuno che ci ascolta, una collaborazione che si potrà rivedere nel futuro», ha dichiarato Rizzi.

Presente a nome del consiglio regionale Aldo Simeoni, che ha elogiato una sinergia come quella instauratasi tra comune e provincia: «Quando c’è una sinergia di questo tipo i risultati si vedono».

Soddisfatto il primo cittadino, Mirko Zorzo, che ha ringraziato tutti per il lavoro: «Gli ultimi mesi sono stati proficui nel nome della collaborazione tra provincia e comune. Si sono fatti degli incontri e si è passati ai fatti concreti, che si realizzano solo grazie a persone che vanno sul territorio e passano ai fatti».

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 09 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore