Ruba il portafogli ad una fedele in chiesa a Castano Primo (ma si fa beccare)

La donna se n'è resa conto e ha provato inseguirlo. Il ladro è stato poi rintracciato dalla Polizia Locale

Altomilanese generica

Ruba il portafogli ad una fedele in chiesa, ma nel giro di pochi giorni si è fatto individuare dalla Polizia locale di Castano Primo. È stato denunciato l’autore di un furto aggravato commesso qualche giorno fa ai danni di una donna che seguiva la messa nella Chiesa di Castano.

È un italiano, con precedenti penali e di polizia: è stato individuato e successivamente deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di cui all’art. 625 CP a seguito di un’attenta attività d’indagine espletata da personale in forza al locale Comando di Polizia locale di Castano Primo.

Dalle risultanze investigative è emersa la responsabilità dell’uomo che si era introdotto qualche giorno fa, all’interno della chiesa San Zenone (sita nella piazza principale del paese), il quale approfittando di un momento di distrazione di una fedele intenta a seguire l’omelia, le aveva sottratto il portafogli.

La donna aveva provato in qualche modo ad inseguire l’uomo, ma non era riuscita a fermarlo, in quanto, il malvivente si era dato alla fuga dapprima a piedi e poi a bordo di un autoveicolo.
Gli agenti hanno poi ritrovato nella stessa mattinata il portafogli ed i documenti della donna, i quali gli venivano così restituiti (mancava ovviamente il denaro contante).

Dopo varie ricerche, il ladro è stato rintracciato nei dintorni di Castano: convocato al Comando di piazza Mazzini, ha confessato il reato. Al termine degli atti è stato denunciato a piede libero e la Polizia Locale ha richiesto anche la misura di prevenzione.

Ora sarà il giudice a valutare il furto, che – se aggravato – prevede la pena da tre a dieci anni di reclusione e la multa da 206 a 1.459 euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore