Elicotteri Leonardo all’esercito austriaco per 346 milioni di euro

Il programma prevede la consegna di 18 velivoli dallo stabilimento Leonardo di Vergiate

Economia generiche

Leonardo fornirà elicotteri AW169M LUH (Light Utility Helicopter) al ministero della Difesa austriaco per un totale di 346 milioni di euro. Il contratto di acquisizione è stato firmato nell’ambito dell’accordo government-to-government (G2G) Italia-Austria volto al rafforzamento della collaborazione bilaterale tra i due Paesi e alla definizione di una partnership strategica in campo elicotteristico.

Il programma prevede la consegna di diciotto elicotteri dallo stabilimento Leonardo di Vergiate, in provincia di Varese, sei nella versione “B” da addestramento, dodici nella versione “MA” multiruolo avanzata con l’integrazione dei relativi sistemi di missione e sistemi d’arma – oltre a un pacchetto completo e dedicato di supporto e addestramento.

Gli elicotteri saranno in grado di svolgere un’ampia serie di missioni in risposta ai requisiti della difesa in Austria e della comunità nazionale come, tra le altre, trasporto truppe, combattimento, protezione civile, risposta alle grandi emergenze, antincendio, soccorso in montagna e soccorso sanitario.

Il primo AW169M LUH sarà consegnato prima della fine dell’anno e le consegne saranno completate entro il 2026. Il Contratto include inoltre opzioni per ulteriori diciotto elicotteri. Gli equipaggi austriaci beneficeranno di addestramento iniziale fornito col supporto dell’esercito italiano, grazie alla sua esperienza in qualità di operatore di AW169M LUH, e della fornitura di sistemi di addestramento e simulazione dedicati.

Alla firma di ieri si è arrivati grazie al documento preliminare all’accordo G2G siglato dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini con la collega austriaca Klaudia Tanner lo scorso 2 dicembre. «Soddisfatti di un risultato che concretizza il passaggio a una nuova stagione di cooperazione nel settore degli approvvigionamenti – ha detto Guerini – a conferma dell’apprezzamento della tecnologia e dei prodotti italiani a livello internazionale. Il G2G è uno strumento di politica industriale molto efficace, una formula intelligente di sostegno all’export in cui crediamo molto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore