Minacce di stupro per Silvia Roggiani, segretaria Pd Milano

Un "caso" che si è innescato sulla bacheca del viceministro leghista Alessandro Morelli. La Lega fa quadrato

silvia roggiani

«Ogni giorno succede a centinaia di donne, ieri è successo a me.Travolta da decine di insulti, minacce e inviti allo stupro». Lo denuncia la segretaria del Pd metropolitano Milanese, Silvia Roggiani.

Un “caso” che si è innescato a seguito del dibattito sulle violenze subite in piazza Duomo da alcune ragazze la notte di Capodanno: «Queste violenze sono spesso figlie di una società patriarcale e che, per questo, serve un intervento a partire dalla scuola» ha scritto Roggiani, che è originaria di un paese nella zona di Malpensa.

Alcune frasi del suo post sono state riportate sul profilo facebook del viceministro delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, il leghista Alessandro Morelli, che aveva così commentato: «Fanno arrivare qui decine di migliaia di persone senza alcun controllo né preoccupazioni su come possano integrarsi, poi però se succede qualcosa è colpa della “nostra società” (?) e del “patriarcato”. Ma per favore!».

«Ha postato sui suoi canali social una mia foto, con una frase estrapolata dalle mie dichiarazioni. È quella che si chiama “gogna”. Evidentemente ha ben imparato dalla “Bestia”». E così, «sotto il suo post – spiega ancora Roggiani – ho collezionato inviti allo stupro, minacce e insulti da parte dei suoi attivisti. Il Viceministro forse si è dimenticato che scegliere di non intervenire è sempre una scelta. Il silenzio è sempre complice. E i commenti sono stati lasciati lì in tutta la loro violenza».

«Viceministro Morelli, – conclude il post – lei rappresenta il governo di questo Paese. Non so se deciderà di vergognarsi per questa cosa. Ma si ricordi che in democrazia bisogna dire quello che si pensa ed essere liberi di poterlo fare. Lei da che parte sta?».

La Lega fa subito quadrato

«Le regole di Facebook sono chiare e note a tutti, anche per il PD che adesso attacca e critica il viceministro al MIMS e nostro deputato milanese Alessandro Morelli, non per la critica politica espressa nel suo post, ma per i commenti beceri, violenti, volgari, espressi dagli haters» ha subto rplcato l’on. Fabrizio Cecchetti, vicepresidente dei Deputati della Lega e Coordinatore regionale della Lombarda Salvini Premier. «Ognuno di noi risponde per quello che scrive, non per quello che commenta la gente che spesso neppure conosce».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore