Varese News

“Segnali di ripresa” dal bilancio degli aeroporti di Milano, ma ancora in perdita

Il 2021 è stato ancora segnato dalle difficoltà Covid, ma in maniera meno pesante rispetto all'orribile 2020. I ricavi sono aumentati del 31,9%, ma il risultato netto è ancora negativo: -75,1 milioni

Malpensa Spotters Group

«Segnali di ripresa», nel bilancio 2021 di Sea, la società degli aeroporti di Milano, gli scali di Malpensa e Linate.
Una ripresa relativa, visto che il quadro è ben diverso dal pre-pandemia e ancora difficile. Ma indubbiamente lo scenario complessivo del 2021 è di ripresa, se si confronta con l’annus horribilis del 2020, quando la pandemia ha azzerato il traffico per due mesi e l’ha ridotto ai minimi termini per tre quarti dell’anno.

Ripresa del traffico e del fatturato, anche se il risultato netto è una perdita di 75,1 milioni di euro. Comunque in diminuzione di 53,5 milioni di euro rispetto alla perdita dell’esercizio 2020, che era pari a 128,6 milioni di euro.

I dati sono contenuti nel progetto di bilancio della Spa e il bilancio consolidato del Gruppo Sea approvati ieri dal Consiglio di Amministrazione guidato da Armano Brunini.

Il traffico 2021 sugli scali di Milano Malpensa e Milano Linate

Nell’esercizio 2021 il Sistema Aeroportuale di Milano gestito da SEA ha servito 13,9 milioni di passeggeri, in aumento del 46,9% rispetto all’esercizio precedente. 

L’esercizio 2021 seppur ancora caratterizzato dalla pandemia Covid-19, ha mostrato segnali di lieve ripresa, favoriti dalle campagne vaccinali che hanno permesso un allentamento delle restrizioni agli spostamenti.

L’aviazione commerciale ha registrato una ripresa: rispetto al 2020, la crescita annua dei movimenti nel 2021 è stata pari al +34,5% (dato che include anche l’attività cargo) mentre quella dei passeggeri +46,8% (+4,4 milioni). Il load factor è risultato pari al 63%, in crescita di 5 punti percentuali rispetto al 2020.

L’aeroporto di Malpensa ha gestito 9,6 milioni di passeggeri (pari al 33,3% rispetto all’esercizio 2019), in crescita del +32,9% rispetto al 2020; l’aeroporto di Linate ha, invece, servito 4,3 milioni di passeggeri (pari al 66% del traffico operato nel 2019 – anno nel quale il terminal è stato inattivo per 3 mesi), in crescita del 91,3% rispetto al 2020 (si noti che nel 2020 l’aeroporto di Linate è stato chiuso dal 16 marzo al 15 luglio).

L’aviazione generale, attraverso gli scali di Linate Prime e Malpensa Prime, ha gestito complessivamente 27.253 movimenti nel 2021, in crescita del 74,1% rispetto all’anno precedente, in incremento anche rispetto all’esercizio 2019 del +11,2%.

Il comparto cargo ha fatto registrare risultati record, superiori anche al 2019, con 743 mila tonnellate di merce trasportata (+45,1%). Il risultato conferma il ruolo della Cargo City di Malpensa come primario polo per gli scambi di merci in import ed export a livello nazionale, nonché come base logistica dell’operatore DHL.

L’andamento economico-finanziario di Sea spa

Premessa

In linea con il principio IFRS 5, a seguito della decisione della capogruppo di cedere il 100% della società SEA Energia, il business Energy è stato trattato come Attività in dismissione (Discontinued Operations), pertanto, nel conto economico dell’esercizio 2021 e, ai fini comparativi, in quello dell’esercizio 2020, le voci di ricavi e di costi sono stati riclassificati nella voce “Risultato netto da Attività destinate alla vendita”. Nello stato patrimoniale la discontinuità del business Energy si esplicita esclusivamente attraverso la presentazione delle attività e passività al 31 dicembre 2021, attribuibili alla legal entity SEA Energia, nelle linee “Attività destinate alla vendita” e “Passività connesse alle attività destinate alla vendita” della situazione patrimoniale finanziaria consolidata, mentre non è richiesta alcuna riesposizione dell’esercizio di confronto. Le voci di seguito esposte non comprendono, quindi, le relative voci attribuibili al business Energy.

Nell’esercizio 2021 i ricavi della gestione pari a 325 milioni di euro hanno evidenziato un aumento del 31,9% (+ 78,7 milioni di euro rispetto all’esercizio 2020).

La performance positiva è riconducibile alla ripresa del traffico registrata nel corso dell’esercizio a partire dal mese di giugno. I ricavi del primo semestre 2021 sono risultati in riduzione (-23,1%) rispetto a quelli del precedente esercizio, mentre nel secondo semestre hanno registrato un significativo incremento (+98,7%).

L’incremento dei ricavi di gestione riguarda tutti i settori di business. I ricavi aviation hanno registrato un incremento di 50,9 milioni di euro, i ricavi non aviation un incremento di 24,8 milioni di euro e i ricavi general aviation di 3,0 milioni di euro.

I costi di gestione sono stati pari a 295,7 milioni di euro, risultano in incremento di 15,8 milioni di euro rispetto al precedente esercizio, principalmente per effetto dei maggiori costi variabili connessi ai volumi di traffico e all’incremento dei costi energetici verificatosi nel secondo semestre dell’anno.

Il Risultato Operativo Lordo (EBITDA) è positivo per 31,7 milioni di euro e si confronta con il valore negativo di 31,1 milioni di euro del precedente esercizio.

Il Risultato Operativo (EBIT), è negativo per 80,8 milioni di euro, rispetto a un valore negativo di 134,8 milioni di euro del 2020.

Il Risultato Netto di Gruppo è negativo evidenziando una perdita di 75,1 milioni di euro, in diminuzione di 53,5 milioni di euro rispetto alla perdita dell’esercizio precedente, pari a 128,6 milioni di euro.

Il Risultato Netto delle Attività destinate alla vendita è pari a 2,1 milioni di euro, in aumento rispetto all’esercizio precedente di 1,4 milioni di euro.

Gli investimenti a Malpensa e a Linate

Gli Investimenti realizzati nel 2021, escludendo gli investimenti del business Energy, ammontano a 49,9 milioni di euro, in riduzione rispetto all’andamento degli anni scorsi a causa della revisione e rimodulazione del piano investimenti, sulla base del nuovo scenario di traffico, e al posticipo di una serie di attività non strettamente necessarie, in seguito all’emergenza Covid-19.

Gli interventi nell’aeroporto di Malpensa hanno riguardato la riqualifica delle aree esistenti e progetti correlati agli obiettivi di mantenimento e incremento dei livelli di sicurezza e funzionalità operativa dello scalo; si segnala in particolare l’intervento di manutenzione straordinaria sulla pista di volo 17L/35R, con la riqualifica profonda della pavimentazione per circa i due terzi della sua lunghezza, delle vie di rullaggio e dei piazzali di sosta aeromobili.

A Linate i principali investimenti hanno riguardato il completamento della costruzione del Corpo F: sono state realizzate le nuove linee smart security per ottimizzare i flussi e aumentare la qualità del servizio offerto ai passeggeri, sono state aperte nuove aree commerciali al primo piano e una nuova area food&beverage al secondo piano; sono stati infine ultimati gli interventi di riqualifica delle aree di check-in del terminal e la realizzazione di nuovi collegamenti verticali con la stazione della M4.

Nonostante il particolare periodo, il Gruppo SEA ha investito in progetti innovativi quali il completamento di un Digital Marketplace dell’aeroporto e l’adozione della tecnologia Biometrica per servizi seamless ai passeggeri.

La dinamica finanziaria

L’indebitamento finanziario netto, pari a 675,4 milioni di euro (comprensivo delle attività discontinuate), è in aumento di 48,7 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020 (626,7 milioni di euro).  Il perdurare della crisi pandemica ha inciso sulla dinamica dei flussi di cassa della gestione corrente che, seppur positivi anche per l’attenta gestione del capitale circolante, non hanno permesso di finanziare gli esborsi per investimenti e il servizio del debito. L’indebitamento finanziario netto senza le attività discontinuate esposto secondo il principio IFRS 5, pari a 654.835 migliaia di euro, è in aumento di 28.109 migliaia di euro rispetto al 31 dicembre 2020 per effetto dalla rilevazione nello stesso del credito per cash pooling verso la controllata Sea Energia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore