Varese News

A Sesto Calende Mario Varalli racconta Filippo Cevasco, “un aviatore proletario”

Sesto Calende varie

Giovedì 28 aprile alle ore 18, nella sala consigliare del Comune di Sesto Calende, avrà luogo la presentazione del volume di Mario Varalli “Filippo Cevasco un aviatore proletario”, edito dall’Associazione Culturale Gli Archivi Ritrovati.

L’evento apre la rassegna “Gli aperitivi letterari di primavera 2022” organizzata dalla Biblioteca Comunale.

Introdurrà l’incontro Elena Zeni, ricercatrice di storia aeronautica sestese.
Lorenzo Zeni, ingegnere aeronautico, illustrerà “come si volava a inizio Novecento”.
Giovanni Zanoni, storico di Castelletto sopra Ticino, ricorderà “Filippo Cevasco nella tradizione di Cicognola”.
Paolo Miana, presidente di Gli Archivi Ritrovati, presenterà il volume.
Seguirà intervista all’Autore.

La presentazione sarà completata con la proiezione del documentario “Il sogno del volo” curato da Gino Dellacasa e prodotto dall’Associazione Italiana Cultura Sport con la regia di Marino Carmelo.
Il filmato racconta la vicenda degli aviatori Geo Chavez e Filippo Cevasco.

Chi era Filippo Cevasco, “aviatore proletario”

La carriera aviatoria di Filippo Cevasco rappresenta un unicum nella storia del pionierismo aeronautico.
Nato a fine Ottocento in una famiglia contadina della montagna genovese,  dopo un periodo in Sudamerica del Sud dove svolge numerosi lavori, diventa pilota e poi collaudatoreprima a Taliedo (il polo aviatorio di Milano, allora) e poi a Cameri.

Compie raid audacissimi, conquistando diversi record mondiali, di durata, velocità, altezza, distanza. Ma breve è la vita di questo eroe proletario: la morte lo coglierà proprio nelle acque di fronte a Sesto Calende.

Filippo Cevasco, il sogno del volo e le acque del Ticino

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore