Da Regione Lombardia un bando 3,2 milioni di Euro per l’organizzazione di eventi sportivi

Domande al via dal 6 aprile sul sito regionale Bandi Online. L'erogazione sarà da 4.000 a 50.000 euro per evento

tre valli varesine

Al via mercoledì 6 aprile sul sito Bandi Online della Regione le domande relative al bando per il concorso alle spese per l’organizzazione di eventi sportivi in Lombardia nel periodo 1° gennaio-30 settembre 2022. “Questa misura – sottolinea Antonio Rossi, sottosegretario alla Presidenza con delega a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi – prevede erogazioni a fondo perduto per sostenere la realizzazione di appuntamenti agonistici e amatoriali, di rilievo regionale, nazionale e internazionale, compresi quelli che interessano le discipline paralimpiche”.

In autunno la seconda finestra

“Tanti – ricorda il sottosegretario – sono stati gli eventi e le manifestazioni sostenuti negli scorsi anni da Regione Lombardia grazie a questa misura. Con questo nuovo bando che prevede ben 2.358.000 euro complessivi per finanziare appuntamenti in programma sino al 31 marzo 2023, contiamo di proseguire in questa direzione. Ora si apre la possibilità di presentare domanda per accedere ai primi 1,33 milioni di euro. Risorse queste destinate a rifondere parte delle spese di quelli già organizzati dall’inizio dell’anno a oggi e per quelli ancora da realizzare sino al 30 settembre. In autunno invece sarà la volta della seconda finestra, relativa al periodo 1° ottobre al 31 marzo 2023″.

Da 4.000 a 50.000 euro per evento
Si possono dunque inoltrare richieste di contributo per le manifestazioni e gli eventi sportivi agonistici o dilettantistici che non perseguono fini di lucro, in programma nel territorio lombardo, per i quali sia stato chiesto il patronato regionale alla Presidenza, tramite piattaforma Bandi Online.  “Questa misura – prosegue il sottosegretario – è solo una delle numerose che Regione ha messo in campo per supportare il movimento sportivo. Le graduatorie saranno stilate entro giugno. A seconda del punteggio ottenuto, gli organizzatori potranno ottenere sino a 4.000 euro, 7.000, 10.000, 20.000, 30.000, con un massimo fissato in 50.000 euro”.

Sport, bando eventi: i potenziali beneficiari
Sono quindi ammessi ai contributi regionali a fondo perduto solo i soggetti con sede legale e/o operativa in Lombardia, inclusi in una delle seguenti categorie: Federazioni sportive nazionali/comitati regionali/provinciali. Discipline sportive associate/comitati regionali/provinciali. Enti di promozione sportiva/comitati regionali/provinciali. Associazioni benemerite riconosciute dal Coni. Associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al Coni o al Cip o affiliate a federazioni sportive nazionali. Discipline sportive associate o enti di promozione sportiva. Comitati organizzatori regolarmente costituiti e senza scopo di lucro. Altri soggetti aventi nel proprio statuto/atto costitutivo finalità sportive, ricreative e motorie, non lucrative. Infine, Enti locali anche in collaborazione con uno dei soggetti individuati ai precedenti punti.

Le spese ammissibili
I finanziamenti regionali sono pertanto destinati a coprire una parte delle spese sostenute dagli organizzatori per la realizzazione dell’evento (importi massimi sino al 50% o all’80% del documentato). A titolo di esempio si indicano, tra le altre, le spese per l’affitto e allestimento di spazi, locali, strutture o impianti sportivi. E ancora: le spese per il noleggio di attrezzature e strumentazioni sportive e autoveicoli, i servizi assicurativi, di ambulanza e sicurezza, l’ospitalità e i premi per gli atleti, oltre ai rimborsi delle relative spese per il loro trasporto. Quindi il servizio di pulizia, sanificazione e igienizzazione dei locali e delle attrezzature, il servizio di comunicazione dell’evento. L’elenco completo è consultabile nel bando, disponibile sulla piattaforma regionale, all’indirizzo: https://www.bandi.regione.lombardia.it/.

“Gli eventi sportivi rappresentano un volàno strategico per l’attrattività turistica, capaci di valorizzare le bellezze dei territori e dare impulso all’economia regionale”. Così Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, commenta l’apertura del bando di Regione Lombardia per la presentazione, a partire dal prossimo 6 aprile, delle domande per il concorso alle spese per l’organizzazione di eventi sportivi in Lombardia nel periodo 1° gennaio-30 settembre 2022.

“Da sempre sport e turismo sono un binomio vincente – aggiunge Lara Magoni – in grado di far conoscere ed apprezzare luoghi e destinazioni dal notevole potenziale attrattivo. Con questa misura, Regione Lombardia dimostra per l’ennesima volta di voler sostenere comparti fondamentali per l’economia e l’identità dei territori”. “La rinascita – conclude l’assessore Magoni – passa anche attraverso la pratica dell’attività sportiva, connessa a strutturate azioni di marketing territoriali, fondamentali per promuovere le peculiarità e le eccellenze di una Lombardia sempre più bella e accogliente”

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 04 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore