Due aerei si “toccano”sul piazzale di Milano Malpensa

Scontro in "manovra" tra un velivolo Delta e un Easyjet. Lievi i danni, un volo ritardato e uno cancellato. La Cub: "Bisogna riaprire il Terminal 2"

incidente Malpensa

Contatto sul piazzale tra due aerei all’aeroporto di Milano Malpensa: nella prima mattina di lunedì 4 aprile 2022, alle 7.40, un A330 Delta, appena atterrato da New York e in fase di accostamento al satellite Nord, ha urtato con l’estremità dell’ala un A321Neo easyJet.

L’aereo Easyjet è stato anch’esso urtato all’estremità dell’ala, come si vede bene dalla foto postata prontamente dagli appassionati di aviazione di AeroportiLombardi.

Non ci sono stati feriti. L’aereo Easyjet era pronto a partire per Tel Aviv e ovviamente le persone sono state sbarcate e il volo è stato riprogrammato, con ritardo di due ore.

I danni riportati dagli aeromobili nell’incidente non sono gravi. Il volo Delta è stato inizialmente posticipato e poi definitivamente cancellato.

incidente Malpensa

Un altro scatto dal piazzale, condiviso da AeroportiLombardi

Anche se ovviamente richiede adeguati report – sono in corso verifiche – e finisce nelle statistiche, si è trattato di un incidente di piazzale di scarsa entità, va sottolineato (il più grave precedente a Malpensa invece è questo).

Incidente a Malpensa, la nota di Easyjet

EasyJet «conferma che l’aereo che avrebbe dovuto operare il volo EJU2563 da Milano Malpensa a Tel Aviv oggi, 4 aprile, è stato danneggiato mentre era parcheggiato nell’area di sosta (stand) dell’aeroporto di Malpensa, quando un altro aereo, non easyJet, in rullaggio verso lo stand adiacente, è entrato in contatto con la parte terminale della sua ala».

«Tutti i passeggeri sono sbarcati normalmente ed è stato predisposto un aereo sostitutivo per consentire ai passeggeri di proseguire il proprio viaggio verso Israele».

Cub Trasporti: “Riaprire il T2”

Dopo l’incidente è intervenuto anche il sindacato Cub Trasporti, con una nota polemica: «Già ora la situazione lavorativa a Malpensa è al limite e paradossalmente peggiore dei mesi del “bridge”. La sicurezza lavorativa e dei passeggeri deve essere la prima motivazione per chi gestisce un aeroporto delle dimensioni di Malpensa. Con tutte le compagnie aeree, che finalmente stanno aumentando il numero dei voli, ed in previsione dell’imminente estate, per la sicurezza lavorativa e dei passeggeri e per il distanziamento si deve provvedere da subito la riapertura del terminal 2».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore