La diretta di “VA in giro” da Monteviasco al Rifugio Campiglio di Pradecolo a piedi

Seguite i passi di Ilaria Notari, Marco Corso e Giuseppe Adamoli che, meteo permettendo, puntano ad arrivare sul Monte Lema nella terza tappa di VA in giro

VA in giro tappa 3 Monteviasco Pradecolo

Terzo giorno di viaggio per VA in giro, il tour a piedi e in biciletta per 600 km e 10 mila metri di dislivello, in lungo e in largo per tutta la provincia di Varese. La tappa di oggi è ancora in montagna, nel Luinese. Si parte da Monteviasco, dove il gruppo ha passato la notte sospesi fra nuvole e muri in sasso, e si arriva al Rifugio Campiglio di Pradecolo, nel comune di Dumenza.

Se il tempo fosse dalla nostra, anche gradite danze del sole e pensieri positivi, i protagonisti di oggi andranno anche sul Monte Lema. La banda è formata da Ilaria Notari, a cui chiunque ci segue dall’inizio è ormai affezionato, Marco Corso (giornalista, videomaker e – da ieri – sherpa ufficiale) e Giuseppe Adamoli. Marco Giovannelli, che ha pernottato con loro a Monteviasco, ridiscende dalla mulattiera insieme a Fernando Fasolo che ha camminato le prime due tappe.

La diretta

Ore 8:00

La diretta comincia con una… diretta: quella del “Buongiorno da VareseNews”, la nuova rubrica del nostro giornale su Facebook ogni mattina alle 8:00. Quella di oggi è speciale e “doppia”: speciale perché si trasmette da Monteviasco e doppia perché a farla sono il direttore e Ilaria:

I camminatori e le caratteristiche della prima tappa:

In viaggio per questi primi tre giorni abbiamo Ilaria Notari, la “piccola” del gruppo coi suoi 20 anni di energia, Marco Corso che è un nostro giornalista nonché videmoaker ufficiale di VareseNews, pronto ad immortalare i momenti salienti e i paesaggi che ci offrirà questo viaggio. C’è però un cambio nell “ospite d’onore”, perchè Fernando Fasolo, che ci ha accompagnati fino a qui, cede il passo (è proprio il caso di dirlo) a Giuseppe Adamoli, il più senior della banda di VA in giro.

VA in giro tappa 3 Monteviasco Pradecolo

Lui e Ilaria hanno 20 anni giusti di differenza e se sommate le loro età, il risultato è 100 tondo. Così, se foste alla ricerca di probelmi ad una incognita da risolvere.

La tappa è lunga 14 km e prevede un dislivello positivo di 900 metri, ma tutto dipenderà dal tempo perché se dovesse piovere troppo ci vedremo costretti a tagliare il Monte Lema.

di martinellieleonora@gmail.com
Pubblicato il 26 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore