La guerra in Ucraina ferma la ripresa degli aeroporti: a marzo -4,5% per il cargo

-4,5% nella domanda rispetto al 2021 e un declino della capacità del 4% (del 14% rispetto al pre-pandemia). Le rotte più colpite risultano quelle tra Asia e Europa

Malpensa Generiche

Se fino a febbraio 2022 il cargo trainava il rinvigorimento del settore trasporti (nel 2021 il cargo di Milano Malpensa ha visto 743 mila tonnellate di merce trasportata, con l’aumento del 45,1%), la guerra in Ucraina sembra aver posto un freno alla ripresa: lo si evince dai dati di marzo pubblicati da Clive.

L’invasione russa ha avuto un forte impatto nell’industria degli aeromobili anche con la distruzione dell’Antonov An-225 Mriya, l’aereo più grande del mondo (qui le foto delle visite a Malpensa).

Si è osservato un calo del 4,5% nella domanda rispetto al 2021 (e del 6,5% rispetto al 2019), oltre a un declino della capacità del 4% (del 14% rispetto al pre-pandemia). Le rotte più colpite risultano quelle tra Asia e Europa, che hanno subito una contrazione del 20%.

Grandi variazioni non si sono viste nemmeno nel livello dei noli, rimasti simili a quelli di febbraio e quindi ancora superiori del 27% a quelli del marzo 2021 (e del 141% a quelli del 2020). Un’altra tendenza invece osservata dalla società a seguito dello scoppiare del conflitto è stato l’aumento dell’offerta di capacità venduta sul mercato spot di breve periodo (ma anche l’aumento dei relativi noli): in particolare, le tratte Europa–Giappone sono cresciute nell’ultima settimana di marzo del 50% a 5 euro al chilo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore