Varese News

Un’aggressione a bordo costringe il treno a terminare la corsa a Busto Arsizio

L'episodio ha coinvolto due viaggiatori e ha richiesto l'intervento della polizia ferroviaria e dei soccorsi sanitari. Gravi i disagi per tutti i passeggeri

Polizia ferroviaria - polfer

C’è un’aggressione dietro lo stop forzato ad un treno (il  24554) che oggi, mercoledì 12 aprile, ha dovuto fermarsi tra le 16 e le 17 per poi essere soppresso alla stazione di Busto Arsizio lungo la linea Milano-Varese. L’episodio ha coinvolto due viaggiatori e ha richiesto l’intervento della polizia ferroviaria e dei soccorsi sanitari.

Secondo quanto si apprende la persona coinvolta non ha riportato ferite gravi. Più serie, invece, le conseguenze per tutti i passeggeri: un lettore riporta che alcune persone hanno dovuto lasciare il mezzo a Parabiago, mentre altri passeggeri in viaggio verso Varese si sono ritrovati ad aspettare in stazione a Busto l’arrivo di altri treni, molti dei quali avevano già accumulato un ritardo medio di circa 10 minuti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore