Varese News

La caccia (finita bene) al monopattino rubato a Busto Arsizio

Un episodio minore, ma che mostra quanto conti la conoscenza del territorio: così una pattuglia ha recuperato il mezzo elettrico e l'ha riconsegnato al proprietario

commissariato Busto notte

Dal legittimo proprietario al ladro, dal ladro all’amico. Ma alla fine il monopattino rubato è tornato “a casa”, grazie agli agenti della Polizia di Stato di Busto Arsizio. Un piccolo caso che mostra però quanto conti anche la conoscenza del territorio.

È successo lunedì 23 maggio, a Busto: il proprietario aveva messo sotto carica il monopattino e aveva legato con una catena prima di entrare in un supermercato: durante la spesa un uomo ha tranciato la catena ed è fuggito. Il furto è stato notato all’ultimo dall’addetto alla vigilanza, che lo ha poi descritto alla Volante del Commissariato.
Gli agenti, sentita la descrizione del ladro e la direzione di fuga, hanno immediatamente capito che si trattava di un “volto noto”, un pregiudicato tunisino di 24 anni da loro più volte denunciato per reati contro il patrimonio.

Scatta l’inseguimento e il ladro recidivo viene trovato nei dintorni, ma del monopattino non c’è traccia. Sottoposto a perquisizione, il 24enne si è fatto trovare con hashish e cocaina per uso personale, a quel punto l’uomo ha ammesso di aver rubato il mezzo e di averlo già venduto a un connazionale. Sentita la descrizione dell’acquirente, ancora una volta i poliziotti hanno capito che si trattava di un secondo “volto noto”, un  tunisino di 21 anni e con vari precedenti, si sono messi subito sulle sue tracce e lo hanno raggiunto, recuperando e restituendo al proprietario il monopattino con tanto di caricabatteria.

Dei due, il primo è stato denunciato per furto aggravato e segnalato per il possesso delle droghe, il secondo si è preso una denuncia per ricettazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore