La diretta della nona tappa di “VA in giro”, da Tornavento a Legnano in bici

Segui i nostri Roberto Morandi e Tino Sartori lungo il canale Villoresi che li porterà dalla valle del Ticino verso la zona molto abitata dell'Alto Milanese

VA in giro tappa 9 Tornavento Legnano

Dalla valle del Ticino al cuore dell’alta pianura, seguendo la traccia blu del Canale Villoresi. La tappa di mercoledì di Va in giro , il tour di VareseNews a piedi e in bicicletta per il Varesotto, sarà un viaggio alla scoperta di un paesaggio plasmato dall’uomo nel profondo, deviando le acque, usandole per l’agricoltura e per l’industria. Mulini, opifici, chiuse sono gli elementi che incontreremo.

Qui potete scaricare le tracce in formato GPX, KML e FIT

 

La diretta

Ore 16:15  – L’arrivo a Legnano e la tavola rotonda sull’uso della bicicletta in città

Con il sindaco Roberto Radici e i rappresentati di FIAB il nostro Morandi parla di come la ciclabilità possa essere una scelta in territorio urbano. “E’ un movimento culturale che deve partire dalle istituzioni ma arrivare poi a tutta società”, spiega il primo cittadino, “Nasce così la Ciclopolitana: creazione ed unione di percorsi ciclabili che permetta di rendere la bici un mezzo veloce, sicuro e comodo per spostarsi in città. Dobbiamo creare percorsi facilmente riconoscibili che ci permettano di muoverci fra centro città, stazioni, ospedale. Si basa su una parte infrastrutturale, che stiamo realizzando, e che vogliamo ampliare ogni anno. Poi verrà la parte comunicativa, per spingere e promuovere l’uso dei percorsi.”

L’esperienza delle associazioni presenti sul territorio:

 

Ore 16:00 – Sulla Greenway 

In questo ultimo tratto abbiamo seguito la GreenWay Olona, un mix di stradelli sterrato e ciclabili urbane, fino al castello di Legnano. La segnaletica è buona, sempre con riferimento ai due “capolinea” di Nerviano e Legnano.

Ore 15:00 – Cosa sono i prodotti De.Co?

I prodotti De.Co sono prodotti a denominazione comunale, ossia prodotti e lavorati all’interno del comune che puntano al famoso “Km 0 ” e ad una economia locale e circolare. Erano un grande sogno di Luigi Veronelli, forse il più importante giornalista enogastronomico italiano, che li immaginava come l’unico strumento in grado di difendere davvero quel legame indissolubile della produzione agro alimentare italiana, fra prodotto e territorio. Lucia Vignati produce latte, che vende  al distributore di via Marconi 63 a Parabiago. Eccola con le sue “ragazze”.

Ore 14:30 Le guardie ambientali

Lungo la Ciclabile del Villoresi a Busto Garofolo,  bambini a spasso e un banchetto delle Guardie Ambientali pieno di volontari pronti a spiegare e raccontare loro la fauna ittica che vive nel canale.

Ore 14:00 – Deviazione per il Mulino Star Qua

Giacomo e Simona ci accolgono al Mulino che a Nerviano sfruttava la forza del Fiume Olona. “La mia famiglia l’ha acquistato negli anni Settanta, quando era un rudere, e nel tempo l’abbiamo recuperato passo passo” ci racconta Giacomo.

Ore 11:30 – Pedalando nella primavere che fa capolino

Il grigio della giornata coperta viene rotto dai papaveri che fioriscono a bordo strada. Anche le robinie sono cambiate rispetto a pochi giorni fa. Sono dettagli che si possono ammirare andando in giro a piedi e in bicicletta, riscoprendo i luoghi a passo lento.

Ore 11:00 – Si parla di navigabilità dei canali

Da Tornavento a Castano Primo si pedala lungo la pista ciclopedonale del Canale Villoresi. Dopo pochi minuti si incontra il cantiere del porto per la navigazione sul canale. A che punto siamo? Quando si potrà viaggiare in barca fino a Tornavento?

“Regione Lombardia ha pubblicato un bando per attivare tre linee di navigazione: quella al bacino di Panperduto, le tratte navigabili sul Villoresi e quella sul naviglio Grande verso Milano” ci racconta Carla Colombo, responsabile comunicazione del Consorzio ET Villoresi.

“Il bando è stato assegnato e il servizio dovrebbe essere avviato dalla seconda metà di maggio, con l’offerta definita dall’operatore che ha vinto il bando. La navigazione non è solo un annuncio, è una realtà”.

Ore 10:30 – Visita al museo civico di Castano Primo con il sindaco Pigniatiello

Lungo il Canale Villoresi siamo arrivati a Castano Primo (“una piccola capitale di questa zona”, cit. Roberto Morandi). Qui il sindaco Giuseppe Pigniatiello ci mostra il Museo Civico e i progetti che lo riguardano. E le tele del Previati, con commento del nostro Tino Sartori.

Ore 10:00 – La partenza, questa volta quella vera

Ripartiamo da Tornavento, affacciato su “tre acque” diverse: quella del Ticino, del Naviglio Grande e del Navigli Villoresi.

Ore 9:00 – La partenza da Via Gaggio, che però non è la partenza

Ecco i nostri prodi montare in sella e iniziare a pedalare da Via Gaggio, di cui vi abbiamo raccontato ieri nell’ottava tappa che potete rivivere cliccando qui. In realtà è un “pre- tappa”, ci stiamo avvicinando a Tornavento e abbiamo deciso di raccontarvelo. Ieri lo avevamo fatto in treno, parlandovi di intermodalità. Oggi ripassiamo da Via Gaggio e dalla Dogana Austroungarica. Roberto, stai attento al ghiaietto!

I protagonisti della tappa

Roberto Morandi,  giornalista di VareseNews, è anche un gran appassionato di bicicletta e di storia.

Generica 2020

Tino Sartori, artista, ceramista, pedalatore, camminatore.

 

Seguite la tappa live sulle nostre pagine

FACEBOOK: https://www.facebook.com/vaingiro

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/vaingiro/

 

di martinellieleonora@gmail.com
Pubblicato il 04 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore