Varese News

L’addio a Carol, l’alluvione di Casalzuigno, l’aggressione a Malpensa e la candidatura di Varese ai mondiali di canottaggio nel podcast del 6 giugno

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker, Spotify e sul nostro canale Youtube

Alluvione Casalzuigno giugno 2022

Le principali notizie di lunedì 6 giugno

Una chiesa gremita a Sesto Calende per dare l’addio a Carol Maltesi

Chiesa gremita e tanta commozione questa mattina, lunedì 6 giugno, a Sesto Calende per i funerali di Carol Maltesi, la ragazza di 26 anni assassinata a gennaio a Rescaldina. L’ultimo addio alla chiesa dell’abbazia di San Donato nel paese dove la ragazza ha vissuto a lungo prima di trasferirsi in provincia di Milano. Nella città sul Ticino in molti conoscevano Carol Maltesi, tanti gli amici e gli insegnanti delle scuole di Sesto Calende e Busto Arsizio che, insieme ai parenti, hanno reso omaggio alla bara di colore chiaro. Alle due cugine Elena e Federica il compito di ricordare Carol, il tempo trascorso insieme, l’amore immenso che provava per suo figlio.

A Casalzuigno dove il fiume è entrato nella case: “Mai vista una cosa del genere”

Casalzuigno le strade sono ancora piene di fango, le cantine allagate, i cancelli delle case divelti e sui muri si vedono ancora i segni dell’acqua. Dopo il nubifragio di domenica, il paese si è svegliato sotto un cielo sereno ma la paura non è passata. I cittadini aiutano come possano, il fango da rimuovere è tanto. L’area delle feste del paese è stata trasformata nel campo baso dell’Unità di Crisi Locale. Nelle prossime ore sono annunciati nuovi temporali. Se la situazione meteorologica dovesse peggiorare, gli operatori di soccorso stanno valutando la possibilità di sfollare alcune persone dalle loro abitazioni.

In Regione via libera al Masterplan con l’espansione di Milano Malpensa

L’accordo era ormai annunciato e oggi è stato formalizzato: dopo mesi di discussione, in Regione Lombardia arriva il Sì al masterplan Malpensa 2035, con la previsione di ampliamento dell’aeroporto. Non c’è il Parco del Ticino (ritiratosi dal tavolo tre settimane fa) e così l’accordo alla fine è tra Regione, Sea, Enac e sindaci dei nove Comuni del Varesotto più direttamente interessati dall’aeroporto. L’intesa è stata trovata anche grazie all’idea della “supercompensazione”, il ritorno al territorio di due aree oggi dentro alle reti aeroportuali, in cambio del via libera all’espansione sui 44 ettari di brughiera del Gaggio dove nascerà la nuova Cargo City.

In ritardo al gate a Malpensa, prende a scarpate l’addetto alla sicurezza

Arriva in ritardo al gate a Milano Malpensa e aggredisce il personale di terra, con tanto di lancio di scarpe contro l’addetto all’imbarco, rimasto imperturbabile e professionale. L’episodio non è che l’ultimo registrato a Malpensa. Anche i sindacati tornano a chiedere risposte coordinate e reali. La Cub Trasporti sostiene che la situazione attuale, già pesantemente a rischio,  subirà un peggioramento nei prossimi mesi, a fronte – sempre secondo la Cub Trasporti – della decisione di Sea di non aprire il terminal 2 di Malpensa, con la conseguenza di un eccezionale assembramento presso il terminal 1».

Varese e la sfida ai colossi Shanghai e Amsterdam per i mondiali 2025

I campionati mondiali giovanili di canottaggio alla Schiranna in programma a fine luglio saranno un grande banco di prova, per il comitato organizzatore locale, in vista dell’assegnazione dei Mondiali assoluti 2025. Varese, che nel 2023 tornerà ad allestire una tappa di Coppa del Mondo, non ha mai ospitato la rassegna iridata assoluta e ha avanzato da qualche mese la propria candidatura per l’anno post-olimpico. Un progetto e un sogno che non si fermano neppure davanti alle città rivali per questa vicenda, che sono due metropoli: Shangai, in Cina e Amsterdam in Olanda. Entrambe godono di budget decisamente superiori ma non hanno lo stesso appeal che Varese può vantare in ambito strettamente tecnico e sportivo. La lunga serie di appuntamenti internazionali ospitati alla Schiranna e le caratteristiche del lago, che è ampio, poco ventoso e con temperature sempre buone, consentono alla Città Giardino di gareggiare alla pari con le due candidature avversarie. Anche per questo, in molti guardano all’allestimento dei Mondiali U23 e U19 di luglio, un esame chiave in vista dell’assegnazione degli iridati assoluti prevista per il mese di settembre.

Potete ascoltare il podcast sulle piattaforme SpreakerSpotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore