Varese News

Neonazisti in azione a Samarate, vandalizzato l’ingresso del centro Aslam

L'attacco vandalico è avvenuto nella notte tra sabato e domenica in via San Francesco a San Macario

Samarate generica generiche

Neonazisti in azione a San Macario di Samarate: la sede di Aslam è stata vandalizzata con una grande svastica tracciata con vernice nera, probabilmente nella notte tra domenica e lunedì, stando alle testimonianza dei residenti nella zona di via Gelada.

A differenza che in altri casi, l’atto vandalico sembra essere stato fatto da persone più determinate, avendo tracciato una grande svastica realizzata con cura e accompagnata da un’altra scritta che testimonia una certa conoscenza del nazismo: sul muro compare infatti anche la scritta Sieg Heil, il “saluto alla vittoria” che veniva fatto collettivamente dai nazisti.

Resta da capire il perché della scelta della sede dell’ente di formazione Aslam, che si trova in un edificio di proprietà comunale, nel complesso di via Gelada che ospita anche il centro di raccolta di aiuti per i rifugiati ucraini e che un tempo era usato anche dal consiglio comunale.

In questo caso dunque meno immediate le ragioni dello sfregio, a differenza, ad esempio, dell’attacco vandalico contro la “pietra d’inciampo” di Vittorio Arconti, colpita alla vigilia del 25 aprile, a poche ore dalla posa del manufatto che ricorda l’operaio comunista e sindacalista ucciso ad Harteim.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore