Varese News

Morì un mese dopo la rapina subita in casa, a Magnago. Il pm chiede 7 anni e 8 mesi per il rapinatore

Secondo l'accusa il rapinatore, un 37enne di Lonate Pozzolo, avrebbe causato la rottura del femore della 92enne Maria Scampini che poi l'ha portata a morire in un letto di ospedale. La difesa: "Non la toccò"

parcheggio multipiano tribunale busto arsizio

La giudice per l’udienza preliminare Luisa Bovitutti deciderà il prossimo 22 settembre se emettere sentenza o chiedere una nuova perizia che chiarisca, definitivamente, se la morte della povera signora Maria Scampini è da addebitare alle condotte del 37enne che in un giorno di novembre era entrato nella sua casa di Magnago per rapinarla.

Nell’udienza di oggi del processo che si sta svolgendo con rito abbreviato il pm ha concluso la sua requisitoria confermando la richiesta di condanna dell’imputato sia per la rapina che per l’omicidio preterintenzionale a 7 anni e 8 mesi (pena calcolata in base alla scelta del rito e delle attenuanti generiche prevalenti, ndr).  L’avvocato dell’uomo, Marco Bianchi, invece è convinto che con la morte della signora il suo cliente non c’entri nulla mentre è pacifico che abbia commesso una rapina.

La vicenda è delicata perchè la signora Scampini, 92enne, quel giorno si ruppe il femore e morì 25 giorni dopo il ricovero in ospedale. La rottura dell’osso, secondo il perito della Procura, sarebbe stato causato da un’azione dell’imputato anche se non è mai stata chiarita la modalità di questa eventuale aggressione.

Da parte sua il rapinatore ha sempre sostenuto di non aver in alcun modo causato la caduta della donna e di averle solo strappato gli orecchini che sono poi stati l’unico bottino di quella rapina. Il difensore aveva chiesto nella scorsa udienza una perizia da parte del tribunale che sciogliesse i dubbi attorno alla vicenda.

Per Bianchi, infatti, dalla documentazione clinica dell’ospedale non emergono segni di ecchimosi anche sulla gamba mentre fu la stessa donna a far mettere a verbale ai carabinieri che indagavano sulla vicenda che il rapinatore le avrebbe messo un piede sulla sua gamba esercitando una pressione che ha portato alla rottura del femore.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 01 Luglio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore