Addio a Franco Gatti, il “baffo” dei Ricchi e Poveri

Genovese, aveva 80 anni e aveva contribuito agli innumerevoli successi di uno dei gruppi musicali più famosi d'Italia

franco gatti

Lutto nel mondo della musica: è morto oggi – martedì 18 ottobre – Franco Gatti, il popolarissimo “baffo” dei Ricchi e Poveri, uno dei complessi di maggior successo in Italia con una storia lunga mezzo secolo. (foto dal fan club su Facebook)

Gatti aveva 80 anni, era nato a Genova come altri due componenti della band, Angela Brambati e Marina Occhiena (poi fuoriuscita dal quartetto) mentre Angelo Sotgiu ha origini sarde. Colpito da un grave lutto personale, la morte del figlio Alessio nel 2013, il cantante aveva lasciato l’attività nel 2016 ma ha partecipato a una serie di successive esibizioni per alcune reunion del gruppo.

Innumerevoli i grandi successi (anche con respiro internazionale) a cui Gatti ha contribuito nel corso degli anni: tante anche le partecipazioni al Festival di Sanremo dove tuttavia i Ricchi e Poveri hanno vinto una sola volta, nel 1985, con “Se m’innamoro”. Due i secondi posti nel 1970 e nel 1971 con “La prima cosa bella” e “Che sarà”.

«È andato via un pezzo della nostra vita. Ciao Franco» è stato il primo commento, riportato dall’agenzia Ansa, da parte dei due componenti attuali del complesso, Angela Brambati e Angelo Sotgiu.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore