Varese News

Controlli fuori dalle scuole, presto accordo tra Comuni e Prefettura

Le attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi di istituti scolastici di primo e secondo grado si concretizzerà nell’implementazione delle ore di straordinario delle Polizie locali, nella realizzazione di campagne informative rivolte agli studenti, nell’acquisto di specifiche apparecchiature di videosorveglianza

Generico 2018

Il Prefetto di Varese Salvatore Pasquariello ha presieduto il 29 settembre scorso, nella sede della Prefettura, una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica nel corso del quale sono stati esaminati ed approvati i progetti presentati dai Comuni di Cardano al Campo, Caronno Pertusella, Castellanza, Luino, Malnate, Olgiate Olona, Samarate, Somma Lombardo, e Tradate nell’ambito dell’iniziativa “Scuole Sicure” anno scolastico 2022/2023, promossa dal Ministero dell’Interno e per la quale è stato previsto un apposito finanziamento della spesa complessiva di € 122.779,23.

I progetti presentati sono articolati in una serie di interventi finalizzati a potenziare le attività di controllo e vigilanza all’esterno dei plessi scolastici dei Comuni citati per la prevenzione e il contrasto allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti. Al riguardo, è stata previamente acquisita la valutazione tecnica favorevole da parte della Zona Telecomunicazioni Lombardia di Milano, specialità della Polizia di Stato. Il parere favorevole espresso dal Comitato in riunione è essenziale ai fini dell’approvazione da parte del Ministero dell’Interno che finanzia i progetti, attraverso la prossima sottoscrizione di specifici Protocolli d’Intesa tra il Prefetto e i nove sindaci.

Le attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi di istituti scolastici di primo e secondo grado si concretizzerà in percorsi formativi, nell’implementazione delle ore di straordinario delle Polizie locali, nella realizzazione di campagne informative rivolte agli studenti, nell’acquisto di specifiche apparecchiature e nella realizzazione di impianti di videosorveglianza.

All’incontro sono intervenuti il vicequestore Vicario Enrico Mazza, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Gianluca Piasentin, il tenente Francesco Tommasiello del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, l’Assessore Raffaele Catalano del Comune di Varese e il viceprefetto Salvatore Ciarcià, Dirigente dell’Area Ordine e Sicurezza Pubblica e Tutela della Legalità Territoriale della Prefettura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore