L’Emodinamica di Busto Arsizio è tra i sei centri lombardi che effettuano impianti con Sistema Tric Valve

Il principale ospedale dell'Asst Valle Olona all'avanguardia tra le strutture che che eseguono impianti di bioprotesi valvolari con questa particolare tecnica

emodinamica

L’Emodinamica dell’Ospedale di Busto Arsizio è fra i sei Centro lombardi che eseguono impianti di bioprotesi valvolari con Sistema Tric Valve.
«Tale sistema è dedicato alle congestioni periferiche (edema, cirrosi, ascite) dovuto a reflusso nelle vene cave in conseguenza di insufficienza tricuspidalica severa e per pazienti a elevato rischio chirurgico» spiegano il dottor Ivan Caico, responsabile della Cardiologia dell’ASST Valle Olona, e il dottor Gianni Cecchin, emodinamista. «Il sistema è composto da due stent autoespandibili in nitinol con valvola in pericardio bovino, uno stent è dedicato per la vena cava superiore e uno per la vena inferiore ed entrambi vengono impiantati in prossimità dell’atrio destro. L’impianto avviene per via percutanea attraverso la vena femorale destra previa anestesia solo locale».

Il 16 settembre, nella sala di Emodinamica dell’Ospedale di Busto Arsizio, è stato fatto un impianto con tale procedura a una donna di 69 anni.
«La signora soffriva di un’insufficienza tricuspidalica severa e aveva segni clinici di scompenso del cuore destro, nonostante terapia medica ottimizzata – riprende il dottor Caico -. Era già stata sottoposta in passato a intervento cardiochirurgico per sostituzione valvolare aortica e mitralica con protesi meccaniche, inoltre era portatrice di pace-maker per fibrillazione atriale cronica a lenta risposta ventricolare».

L’intervento (della durata di circa un’ora e mezza) è stato eseguito dal dottor Gianni Cecchin, coadiuvato dal dottor Riccardo Michi e dal dottor Alberto Maestroni per il supporto ecocardiografico, oltre allo staff infermieristico dell’Emodinamica.

Non si sono avute complicanze anche durante la successiva degenza, fino alla dimissione della donna.
In Lombardia a oggi tale procedura viene eseguita in sei Centri su ciqnuantadue Emodinamiche (San Raffaele, San Donato, Humanitas Milano, Niguarda, Brescia Poliambulanza e Busto Arsizio) e ha interessato complessivamente 15 pazienti.

La Direzione ASST Valle Olona: «L’innovazione in medicina è essenziale e poggia esclusivamente sulle capacità e sulla volontà di crescere dei professionisti. Come Direzione non possiamo che essere fieri dell’impegno e della dedizione che questi professionisti stanno dimostrando».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore