Alla scoperta del parco delle Roggie, corridoio ecologico tra Alto Milanese e Ticino

L'area verde intorno a Magnago protagonista di una delle prime escursioni organizzate di CamminaForesteUrbane, il programma di Ersaf e Legambiente che prosegue fino a fine novembre

Castano Primo Turbigo Castanese

Boschi di collina e di pianura, “fasce verdi” tra una città e l’altra e zone umide dove agli alberi si alternano laghetti e stagni. Sono tanti e diversi i paesaggi che sono protagonisti – anche tra Varesotto e Alto Milanese – di CamminaForesteUrbane. Quasi un mese di escursioni guidate per conoscere luoghi nascosti o ri-scoprire il bosco dietro casa.

L’iniziativa è promossa da ERSAF in collaborazione con Legambiente Lombardia: giornate per per far conoscere le aree boschive urbane e periurbane e anche per promuovere nuove progettazioni partecipate di rinverdimento e di “cura partecipata” del verde.

Quest’anno CamminaForesteUrbane comprende oltre 50 appuntamenti in tutta la Lombardia, con il sostegno di Lipu, CAI e Federparchi, dal 5 al 27 novembre.

Alcuni parchi sono molto conosciuti, altri meno noti. Per esempio: il 6 novembre, dalle 14, si va alla scoperta del PLIS “Parco delle Roggìe”, a Magnago. Roggìe, con l’accento sulla i: non c’entrano infatti le ròggie (i canali d’acqua per l’irrigazione) ma le querce. Il nome di roggìe viene da antichi documenti e oggi caratterizza il progetto di valorizzazione di questo parco che fa da corridoio ecologico tra il Parco Alto Milanese – ai margini di una zona ad alta urbanizzazione – e la valle del Ticino.
Nel caso specifico il ritrovo è alle ore 14 presso il centro dell’Associazione Polisportiva Bienatese via Gobetti, Magnago. Riferimento: Roberta Colombo: ro.colombo61@yahoo.com

Tutti gli altri appuntamenti di CamminaForesteUrbane li trovate qui.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore