Varese News

Filosofarti porta a Varese il racconto di quattro esperienze sociali

Quattro diversi progetti, accomunati dall'attenzione ai giovani e alle fragilità: sono protagonisti di un incontro TED proposto insiema a Fondazione Comunitaria del Varesotto 

I Parchi di Varese

Filosofarti – l’apprezzato festival della filosofia –  in trasferta da Gallarate a Ville Ponti a Varese, sabato 5 novembre, per raccontare quattro esperienze sociali.

“Rafforzare la predisposizione di un territorio alla generazione di impatto sociale positivo è possibile grazie alla contaminazione di idee e alla condivisione di storie di progetti di valore che trasformano la vita delle persone e la società, anche nel piccolo. Storie capaci di ispirare e mettere in circolo buoni spunti e buone pratiche per accrescere la capacità delle comunità di ascoltare e comunicare le proprie esigenze e le proprie ambizioni e dare vita a progetti che portano a un reale cambiamento sociale”.

“In questa sessione TED, co-organizzata da Fondazione Comunitaria del Varesotto e Filosofarti, alcuni protagonisti di storie e progetti di impatto sociale positivo del territorio di Varese prenderanno parola per ispirare e accendere un dibattito generativo tra i partecipanti su come dare vita a dinamiche virtuose per le comunità, tra capacità di progettazione, metodologie generative, filantropia e solidarietà”.

L’impatto che si potrà generare partecipando a questo workshop:
Condividere esperienze e buone pratiche sui progetti a impatto sociale del territorio di Varese
Prendere ispirazione e spunti per avviare o supportare progetti a impatto sociale positivo
Aiutare Fondazione Comunitaria del Varesotto a ottenere criteri utili per il perfezionamento dei bandi rivolti a chi costruisce progetti a impatto sociale positivo nel territorio

Come partecipare al laboratorio:
Il laboratorio è gratuito e per partecipare è necessario ottenere il proprio biglietto GRATUITO a questo link Eventbrite.
E’ possibile scegliere l’opzione di biglietto che integra la donazione di un albero che verrà piantumato nel territorio di Varese grazie al progetto Selvatica.

LE PERSONE E LE STORIE
1 – Marina Consolaro, referente del Fondo Casa Matteo Varese : Un Fondo che nasce da un comitato, ma che soprattutto nasce da un limite e dal coraggio. Il limite e il coraggio sono la cifra della vita del giovane Matteo Pasquetto, Aspirante Guida Alpina deceduto in un incedente di montagna. Da qui parte il desiderio di fare qualcosa che porta i genitori – Valter e Marina – a dare vita prima a un comitato e poi a un fondo. Obiettivo? Raccogliere risorse per sostenere progetti di giovani per i giovani. https://www.fondazionevaresotto.it/funds/fondo-casa-matteo-varese/
2 – Filippo Maroni, progetto Happiness: La forza di un progetto che ha detto no al limite e ha aperto le porte a tutti gli adolescenti della città: il libero accesso e l’assenza di un’iscrizione, consentono ai ragazzi di partecipare senza necessariamente avvisare i propri genitori, aspetto che ha permesso di intercettare diversi ragazzi che i servizi sociali comunali hanno definito “sfuggenti e difficilmente raggiungibili”. Come si trasformano i limiti di questi giovani in talenti per la comunità?
3- Elisa Carnelli, Associazione Oblò – Busto Arsizio : luoghi contigui sono luoghi territorialmente vicini, ma che spesso non si sfiorano, né si conoscono. Come il carcere e la città, il centro e le periferie. Luoghi fisici ed emotivi, che hanno a che fare spesso con delle marginalità: questo il progetto che mira a creare spazi di dialogo e condivisione fra le diverse componenti e sensibilità della comunità, promuovendo aggregazione, socialità e cultura.
4. Stefano Bottelli, Stare bene Insieme APS – Cassano Magnago : A Cassano Magnago dal 2015 è presente un bene confiscato alle mafie dov’è sorto, dalla sinergia tra le realtà Piùdi21 e ASPI Insubria, lo spazio Amicorum -luogo di amici dove con strumenti del ristorante confiscato, ha creato un’attività che orienta ragazzi con sindrome di down all’esperienza socio-lavorativa.Il presente progetto “Amici della legalità” propone un percorso di conoscenza del bene confiscato a Cassano Magnago con gli studenti dell’Istituto Comprensivo Dante Alighieri,nel capire la storia delle mafie nel varesotto, favorendo poi un’esperienza sociale, formativa e solidale, entrando in relazione con i ragazzi di Amicorum, conoscendoli e interagendoci, attraverso dei laboratori di cucina, dove con uno chef,  lavorare in gruppo utilizzando i prodotti Libera Terra e realizzando un evento-cena comunitario aperto alla cittadinanza.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 04 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore