I pendolari Trenord? “Li incontriamo nelle sedi istituzionali”

La petizione dei viaggiatori Trenord è stata sottoscritta da oltre 29mila persone e chiede un confronto con Fontana. Il Movimento 5 Stelle riporta il tema al Pirellone e in aula replica l'assessora ai trasporti Terzi

Claudia Maria Terzi

«Abbiamo sempre ascoltato e continueremo ad ascoltare i rappresentanti dei pendolari nelle sedi istituzionali». Così l’assessora ai Trasporti Claudia Maria Terzi risponde alla richiesta di un incontro avanzata dai pendolari che hanno sostenuto (con 30mila firme) una petizione che chiedeva “un servizio ferroviario serio” ai vertici di Regione Lombardia.

Il tema è stato discusso al Pirellone sulla base di un sollecito del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Simone Verni, che chiedeva a Fontana se riteneva di procedere con incontro ritenuto utile, una risposta a chi – tra pendolari e viaggiatori occasionali – ha sostenuto la petizione lanciata nell’estate scorsa.

Nel testo della petizione, peraltro, i promotori (Raffaele Specchia e Cristina Maranesi) criticavano espressamente l’assessora ai trasporti: “dapprima partita con giusto approccio nei confronti dei rappresentanti dei viaggiatori, nel corso del tempo ha abbandonato il confronto con i pendolari, disconoscendo la loro funzione sociale”.

E proprio l’assessora bergamasca ha risposto in aula al Pirellone, assicurando che la maggioranza continuerà “ad ascoltare i rappresentanti dei pendolari nelle sedi istituzionali”. Dove le ultime parole della frase enfatizzano che non ci sono altri spazi previsti al di fuori di quelli.

L’assessora ai Trasporti ha anche precisato come «Regione Lombardia non gestisce direttamente il servizio, cui destina comunque ingenti finanziamenti per infrastrutture e materiale». Regione affida infatti il servizio a società private, ma nel caso specifico della Lombardia la società è Trenord, che è posseduta a metà dal gruppo FNM, di cui la Regione è socio di maggioranza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore