Il Tacca pronto a infiammarsi per la sfida della pallamano Cassano Magnago contro i diavoli neri di Merano

Terzo scontro in una settimana difficilissima per gli amaranto, che hanno perso contro Brixen e Raimond Sassari e ora se la vedranno con la pericolosa seconda classificata, Alperia Merano. Fischio d'inizio alle 18.30. Bellotti: "Sarà una vera e propria battaglia"

pallamano cassano magnago vs Raimondo Sassari novembre 2022

Terzultimo match prima della fine del girone di andata del campionato A1 per la pallamano Cassano Magnago, che vede assottigliarsi sempre di più le possibilità di far vedere di che pasta è fatta e conquistare una vittoria netta che manca da fine settembre.

La sfida di domani, sabato 19 novembre, contro Alperia Merano, potrebbe essere l’occasione per ritrovare fiducia nelle proprie capacità e sbloccare una classifica che sicuramente non rispecchia al 100% le potenzialità del roster cassanese. Fischio d’inizio alle 18.30 al palazzetto cassanese.

Si prospetta una classica della pallamano all’insegna dell’imprevedibilità e della sfida contro una squadra che ha altissime ambizioni in campionato e che ora è al secondo posto in classifica: domani si chiude anche una settimana tosta per Dorio e compagni, con tre match molto impegnativi in sette giorni e poco tempo per prepararli. Inoltre, è stata una settimana in salita vista la “mole” delle squadre affrontate: Brixen, imbattuta e prima in classifica, Raimond Sassari e, ora, i diavoli neri che sono solo a un punto di distanza dai brissinesi e vorranno vincere a tutti i costi.

LE “ALTRE” DEL CASSANO

Trasferta toscana, invece, per la squadra di A1 femminile che sabato 19, alle 21, giocheranno contro Tushe Prato. Le ragazze di coach Salvatore Onelli si sono brillantemente riprese dalla sconfitta inflitta da Erice (24-16), prima delle due settimane di stop per gli impegni della nazionale italiana, nel match casalingo di settimana scorsa dove hanno vinto contro Teramo (35-22), assicurandosi il posto per le finals.

Le amaranto hanno 6 punti in classifica, mentre Prato 8: da una parte Cassano ha una media di 190 goal fatti e 186 subiti, mentre Prato 196 fatti e 198 subiti; pertanto la vera differenza sarà data dalla capacità difensiva di entrambi i roster.

CASSANO MAGNAGO VS ALPERIA MERANO

Come molte squadre anche Merano questa estate ha rinnovato il proprio roster: sono arrivati i portieri Andrea Collettori (da Cherbourg) e Riccardo Fasanelli (in prestito da Noci), l’ala destra Santiago Nunez (da Ballester) e l’ala sinistra Davide Parisato da Trieste. A rinnovare il centrocampo il terzino sinistro Anton Laursen (Cavilla Nizza) e il centrale Nicola Fadanelli sottratto a Pressano.

Hanno salutato i “diavoli neri” il terzino Aaron Durnwalder, Alex e Felix Freund (andati ad Algund), Jakov Vrdoljak, Lukas Stricker (passato a Brixen), i portieri Lorenzo Martelli, andato a giocare a Siracusa,  Sebastiano Coppola (andato tra le fila di Haenna, che milita in A2), e Riccardo Meletti passato al Ferrara United. Infine, il pivot Francesco Cascone è stato dato a Carpi.

Le due squadre non si affrontano da fine aprile, quando gli amaranto avevano perso 38-27 l’ultimo match stagionale, pagando carissimo il black-out degli ultimi dieci minuti del primo tempo da cui non si sono più ripresi.

Dal canto suo, Merano arriva da una scia più che positiva: a fine ottobre ha umiliato Campus Italia sul campo di Chieti (27-38), settimana scorsa ha vinto contro Albatro (18-22) e nel turno infrasettimanale di mercoledì si è aggiudicata il derby altoatesino contro Pressano (30-22). 

Quest’ultima partita si è rivelata un successo autorevole dei diavoli neri: 30-22 (primo tempo 15-10), settimo successo stagionale e nono risultato utile; il tutto si traduce nel secondo posto con 16 punti in classifica (con dietro uno scalpitante Sassari) e con un ritardo minimo, di appena un punto, sulla vetta ancora presidiata da Brixen. I meranesi hanno sfruttato il turno casalingo, partendo benissimo (5-0) e mantenendo di fatto intatto il +5 alla pausa. Pressano è ritornato sul 21-17 e sul 22-18, ma senza mai impensierire oltre Fadanelli e compagni. Miglior marcatore del match è risultato Juan Pablo Cuello, con 6 reti realizzate, seguito dai 4 goal di Nicola Fadanelli, Luca Visentin, Bogdan Petricevic e Santiago Nunez.

Pertanto, bisognerà aspettarsi un Merano indiavolato, sicuro di sé e desideroso di vincere, mentre Cassano dovrà scendere in campo con tantissima grinta e voglia di fare. Coach Bellotti dovrà ancora fare a meno di Usman Kabeer, mentre Federico Mazza, seppur acciaccato dal match contro Sassari, potrà giocare.

COACH BELLOTTI: “UNA VERA BATTAGLIA”

«Domani partita difficile contro Merano», commenta coach Matteo Bellotti, «veniamo da due partite ravvicinate molto dispendiose a livello mentale e soprattutto a livello fisico. Dovremo essere bravi a farci trovare pronti a casa nostra, contro una squadra che al momento sta attraversando un ottimo periodo di forma, ma anche noi veniamo da ottime prestazioni nonostante non siamo riusciti a conquistare nessun punto. Merano è sicuramente una squadra che sta esprimendo una buona pallamano, ma certamente alla nostra portata. Spero in un pubblico numeroso, che potrebbe essere l’uomo in più in questa partita. Sono sicuro che se i ragazzi giocheranno come le partite scorse, riusciremo a portare a casa la vittoria anche se sarà una vera e propria battaglia».

L’UNDICESIMA DI CAMPIONATO

A inaugurare l’undicesima giornata di campionato è il match Bozen-Raimond Sassari alle 15, al pala Gasteiner. Alle 16.30 ci sarà la sfida Albatro-Secchia Rubiera, mentre alle 17.30 sarà l’ora del match Campus Italia-Conversano. Alle 18 Carpi riceverà Romagna per il derby casalingo. Alle 18.30 al Palavis di Lavis si sfideranno Pressano e Fondi. Conclude la giornata il big match Brixen-Fasano delle 20.30.

La classifica aggiornata alla decima giornata: Brixen 17, Alperia Merano 16, Raimond Sassari 15, Fasano 13, Conversano 13, Pressano 12, Bolzano 11, CASSANO MAGNAGO 9, Fondi 9, Albatro 7, Secchia Rubiera 6, Campus Italia 4, Romagna 2, Carpi 0

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 18 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore