“Letizia Moratti guarda a sinistra”, Fontana nomina Guido Bertolaso assessore al Welfare

Immediata la reazione del presidente della Regione Lombardia che ha nominato l'ex-responsabile della campagna vaccinale dopo le dimissioni dell'esponente forzista

letizia moratti

«I dubbi che avevo espresso sul posizionamento politico di Letizia Moratti erano fondati. È chiaro che guarda verso sinistra e non da oggi». Così reagisce il presidente della Regione Lombardia, oggi a Roma per una serie di incontri sul tema dell’Autonomia, dopo aver appreso la notizia delle dimissioni di Letizia Moratti.

«È sorprendente – prosegue il governatore – che l’assessore al Welfare dichiari oggi che l’azione della Giunta non sia sufficiente. Ne fa parte da un anno e mezzo e non mi pare che abbia sollevato mai problemi. Ciò che però conta oggi è che l’eccellente lavoro sulla campagna vaccinale e sul recupero delle prestazioni frenate dal Covid, non può fermarsi. Su questo sono impegnati i direttori generali di tutte le Ats e Asst della Regione ed è necessario non perdere nemmeno un attimo».

«Procediamo – conclude il presidente Fontana – immediatamente alla nomina di un assessore al Welfare che si occupi – senza distrazioni politiche – esclusivamente dei bisogni dei cittadini a partire dagli interventi sulle liste di attesa. Per questo, dopo aver informato i leader del centrodestra, ho deciso di affidare la delega del Welfare al dottor Guido Bertolaso, protagonista della campagna vaccinale in Lombardia e profondo conoscitore della macchina operativa della sanità lombarda».

L’onorevole Fabrizio Cecchetti, segretario d’aula alla Camera dei Deputati e coordinatore regionale lombardo della Lega Salvini Premier, e Roberto Anelli, capogruppo leghista in Consiglio Regionale lombardo aggiungono: «Prendiamo atto che Letizia Moratti ha gettato la maschera e ha scelto di sganciarsi dalla giunta regionale di centrodestra per preparare la sua candidatura con la sinistra in cerca di una poltrona cui ambiva da mesi. Finale scontato, per cui buona fortuna alla Moratti per la sua caccia alla ‘cadrega’ desiderata: la lasciamo volentieri al PD e alla sinistra. Voltiamo pagina e andiamo avanti a lavorare nell’interesse dei cittadini lombardi, per questo applaudiamo alla scelta annunciata dal Governatore Attilio Fontana di assegnare le deleghe della sanità e del welfare a Guido Bertolaso, di fatto il vero assessore per mesi. Si tratta di una persona capace, competente e di indubbio valore, già dimostrato in tanti anni in altri contesti difficili come le emergenze successive ai terremoti, è l’uomo che ha lavorato in prima linea nella prima ondata della pandemia, aprendo tra le altre cose anche l’ospedale in Fiera, e ha poi impostato il perfetto piano vaccinale che lo scorso anno ha consentito alla Lombardia di essere la Regione più efficiente nel somministrare le tre dosi vaccinali. Bertolaso ora potrà riprendere il suo lavoro e affrontare le nuove sfide che attendono la Lombardia in materia socio sanitaria e assistenziale. Da oggi la giunta lombarda è ancora più forte!».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore