Sul Naviglio Grande senz’acqua si rifanno i muri delle sponde

Le sponde dei canali sono il frutto di nove secoli di storia. Nel periodo invernale il Consorzio ET Villoresi attua le "asciutte" per fare manutenzione: ecco gli interventi in corso

sponde naviglio grande asciutta

Quei muri in mattoni sono nati nove secoli fa. E l’aspetto di oggi delle sponde dei navigli di Lombardia è anche il frutto di secoli di cura e manutenzione, a volte anche solo di pochi metri alla volta.

Anche quest’anno sono state attuate le “asciutte”, periodi senz’acqua che servono appunto per mettere mano alle varie opere in muratura, alle chiuse e a tutta la struttura dei canali artficiali.
Lavori iniziati già da settimane: in questa fase è in corso l’intervento sul Naviglio Grande tra Abbiategrasso e Gaggiano, nel tratto più vicino alla città di Milano. I restauri delle sponde, già avviati nel corso dell’ultima asciutta, hanno un valore complessivo di circa 6 milioni di euro. Le attività riguardano la sistemazione con calcestruzzo dei muri del canale e il loro rivestimento in mattoni, preservando anche l’aspetto storico.

Con il 2023 inizieranno poi i lavori tra Abbiategrasso e Milano e successivamente anche tra Robecchetto con Induno e Cassinetta di Lugagnano, sempre nell’Abbiatense, per un valore di 2 milioni e cinquecentomila euro.

Le “asciutte” e gli interventi sulla Martesana

Dopo le attività di cantierizzazione delle aree effettuate nelle ultime settimane, è invece iniziato proprio in questi giorni l’intervento di consolidamento e di conseguente messa in sicurezza del ponte canale con cui il Naviglio Martesana scavalca il torrente Molgora in territorio di di Gorgonzola, altra opera dal valore di circa 700mila euro. Le opere termineranno a marzo 2023; da gennaio prenderà invece avvio il consolidamento delle sponde a Vaprio e Cassano d’Adda.
Altri interventi riguardano l’impermeabilizzazione del fondo, attuati già dallo scorso inverno: è un lavoro fondamentale per ridurre le perdite dal fondo (l’acqua che s’infiltra ritorna in falda).

Un lavoro di questo tipo viene attuato – insieme ad altri- sul naviglio Martesena, dove le asciutte sono partite dalla metà di settembre, in maniera graduale. Sono state organizzate anche attività di recupero e reimmissione della fauna ittica, che nel caso della Martsena è particolarmente significativa.

Altri lavori sul Naviglio Grande

Con ordinanza del Presidente del Consorzio n. 24 del 17 novembre 2022 è stata disposta l’interdizione del traffico ciclopedonale e motorizzato, ad eccezione dei mezzi consortili, della strada alzaia in sponda sinistra del Naviglio Grande in Comune di Boffalora Sopra Ticino (MI), tra la progressiva km 11+350 e la progressiva km 11+450, per il periodo dal 17 novembre 2022 al 1 dicembre 2022 per consentire ad una società privata l’esecuzione di alcune opere su scarichi esistenti nel Naviglio Grande e sulla strada alzaia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore