Back to Bach: la stagione del conservatorio Puccini di Gallarate guarda a Bach e non solo

Una stagione ancora in itinere e da definirsi a causa del ritardo del Ministero nell'assegnare le cattedre al conservatorio che è stato statalizzato. Il concerto inaugurale è sabato 10 dicembre dedicato ai quintetti di Reger e Brahms

Teatro del Popolo Gallarate

Concerti, masterclass, workshop e presentazioni accompagneranno l’anno accademico 2022-2023 del conservatorio “Giacomo Puccini”di Gallarate: fulcro della Stagione “Back to Bach” è il trecentesimo anniversario dalla composizione del I volume del Clavicembalo Ben Temperato di Johann Sebastian Bach, opera che si pone come ideale punto di congiunzione tra antico e contemporaneo, instaurando un dialogo ideale tra compositori di diverse epoche.

La presentazione è avvenuta questa mattina, lunedì 5 dicembre (la conferenza stampa si è tenuta online). Si tratta di un «canovaccio» più che di una stagione teatrale definita, ha precisato il direttore Carlo Balzaretti: questo a causa del periodo di pesante indeterminatezza che il conservatorio, dopo essere stato statalizzato, essendo dipendente dal Ministero dell’Istruzione e Università, è in attesa lancinante dei nuovi docenti che dovrebbero arrivare all’inizio del 2023.

«Non è una stagione definitiva, bensì un progetto didattico-artistico-scientifico e di ricerca creato da Silvia Del Zoppo e Andrea Ferrario intorno a un progetto, la figura centralizzata di Johann Sebastian Bach e il clavicembalo», ha continuato Balzaretti.

«Il concept della stagione è l’anniversario del I volume del Clavicembalo Ben Temperato (il manoscritto fu terminato nel 1822). Il lavoro rappresenta il pane quotidiano di ogni buon musicista e si pone come opera ideale non solo come indagine sulla figura del musicista, ma anche come una lente attraverso cui osservare i musicisti successivi», ha spiegato Silvia Del Zoppo, pianista e musicologa del conservatorio.

Saranno coinvolti sia i docenti del conservatorio sia gli studenti, «che mai come quest’anno i nostri studenti saranno coinvolti nella stagione, che unisce didattica e performance».

Il programma di Back to Bach

Si parte sabato 10 dicembre, ore 21: protagonista del concerto di inaugurazione è Enrico Maria Baroni. Si tratta di un progetto che porta da tempo accostando i quintetti di Reger e Brahms, partendo dal primo che scrive l’ultima composizione in punto di morte nel 1916 e si rifà a Brahms ma anche a Mozart. «Reger ha guardato indietro ispirandosi a Brahms e Mozart, tant’è che la tonalità di La maggiore del quintetto è la stessa di Mozart. Reger ha preso come spunto Brahms per farne un omaggio. Volevamo fare un percorso musicale attraverso questo tipo di letteratura che non è sempre così eseguita, continuando nella ricerca di questo repertorio interessante», ha spiegato Baroni. Il progetto discografico verrà portato a Battesimo al Puccini – anche se c’è stata una prima esecuzione l’anno scorso a Roma, ai concerti del Quirinale (ma solo i due quintetti non erano stati accostati).

Qualche giorno prima, però, giovedì 8 dicembre (alle 15) è in programma nella chiesa di Santa Maria Assunta di Lonate Pozzolo il concerto corale con protagonisti gli studenti delle classi di canto e di esercitazioni corali.

Il concerto di Natale sarà mercoledì 14 dicembre: un appuntamento all’insegna della musica e dei talenti del Puccini, all’insegna dell’unione e della condivisione; sarà poi la prima vera uscita pubblica del laboratorio di fiati. Nel presentare il programma, Andrea Ferrario ha affermato che «le masterclass e i workshop sono protagonisti più che mai, in modo da far conoscere agli studenti docenti di livello internazionale. Il primo ospite sarà Davide Simoncini».

Clicca qui per consultare la locandina della stagione concertistica del Puccini

Da sottolineare il concerto-conferenza di domenica 26 febbraio, all’interno del festival Filosofarti, incentrato sul tema del limite: i ragazzi interverranno suonando brani per chitarre, pianoforte e altri brani legati a questo tema.

La stagione, ad oggi, è fissata fino a giugno, ma ci sono ancora dei fuoriprogramma che ancora non sono stati inseriti e altri eventi che devono essere ufficializzati, come i concerti in collaborazione con le altre scuole del territorio, i concerti in sedi esterne al Teatro del Popolo per valorizzare la musica, la città e il conservatorio grazie alla collaborazione con il Comune (sono previsti in estate), e quelli previsti in autunno, fino a fine ottobre.

Tutti i concerti presso il Teatro del Popolo – via Palestro, 5 – Gallarate, salvo ove diversamente indicato. Stagione concertistica pucciniL’ingresso è libero con prenotazione.

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 05 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore