Varese News

Giovani, lavoro e terza età. L’ex-dispensario tubercolare di Busto Arsizio cerca progettisti

L'amministrazione ha emesso un avviso pubblico per selezionare realtà in grado di fornire assistenza tecnica per la coprogettazione dello spazio che fa parte del grande piano di recupero dell'area del mercato di Busto

ex dispensario busto arsizio

Il primo edificio ad aprire nell’ambito della riqualificazione della zona del mercato di Busto Arsizio sarà l’ex-dispensario tubercolare, un edificio realizzato nel 1939 che si trova a margine del piazzale e che fino a qualche anno fa è stata la sede della Polizia Locale, prima del trasferimento nella sede dei Molini Marzoli.

Serviranno 1,2 milioni di euro per rimettere in sesto la struttura da molti anni lasciata in stato di abbandono. Al suo interno troveranno spazio tre azioni tra quelle individuate nel progetto complessivo di riqualificazione da 15 milioni di euro che si collegherà, poi, al progetto Fili e al recupero delle aree intorno alla stazione Nord. L’edificio ospiterà l’informagiovani, uno spazio per la formazione della terza età e il cosiddetto job club, che sarà una via di mezzo tra un informalavoro e un ufficio di collocamento.

L’amministrazione comunale ha pubblicato un avviso pubblico per acquisire manifestazioni di interesse per l’affidamento del servizio di assistenza tecnica alle attività di coprogrammazione e coprogettazione nell’ambito del progetto Boost Regeneration and Theraphy for an Healthy Environment – Rigenerazione e Cura per un Ambiente Salutare Intergenerazionale. La Città di Busto Arsizio ha ottenuto dalla Regione Lombardia un finanziamento per la strategia SUS (sviluppo urbano sostenibile) che si concentra nell’area delle Nord, in un più ampio progetto di riqualificazione dell’ex sedime ferroviario. Oggetto del presente avviso è l’affidamento del servizio di assistenza tecnica con riferimento alle azioni immateriali.Il preventivo dovrà pervenire, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 14/12/2022 tramite la piattaforma SINTEL di ARIA. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali tel. 0331390129-117.

Ottobre 2023 – marzo 2026

La seconda fase prende avvio con l’apertura del Pre-boost, ovvero dell’ex Dispensario riqualificato. In questo edificio restituito alla città, che rappresenta il primo segno tangibile della trasformazione dell’ambito, troveranno posto tre azioni immateriali volte ad approfondire e sperimentare, servizi e modalità gestionali identificati e avviati in forma di “Startup” nella prima fase.

L’Azione InForma-Giovani

è finalizzata a rendere protagonisti i giovani di Busto Arsizio, promuoverne l’autonomia, la crescita personale e professionale e la partecipazione attiva nella vita della comunità, tramite misure trasversali volte a rafforzare le reti sociali, a prevenire e contenere il disagio sociale, a contrastare la dispersione scolastica e a sostenere percorsi di inserimento lavorativo valorizzando talenti e sostenendo l’acquisizione di competenze.

Il progetto di InForma-Giovani verrà messo a punto nell’ambito del tavolo di co-progettazione attivato nella prima fase e, collocato all’interno del Pre-Boost, offrirà un servizio Informagiovani evoluto e spazi laboratoriali, spazi “del fare” nei quali “mettere alla prova” le capacità creative, gestionali e organizzative del target considerato.

In stretta sinergia con le azioni Argento InForma e Job Club, si implementeranno corsi di alfabetizzazione digitale (per l’accesso al lavoro e per l’esercizio dei diritti di cittadinanza) e di inglese, da sviluppare attraverso il coinvolgimento delle popolazioni target (giovani, anziani, persone in cerca di occupazione) e corsi di riqualificazione e aggiornamento professionale rivolti a studenti e persone in cerca di occupazione (realizzati in collaborazione con il CPI, gli artigiani e gli enti di formazione del territorio).

L’Azione Argento-InForma

È finalizzata a offrire servizi volti, da una parte, a potenziare, valorizzare e mettere a sistema l’offerta di servizi promossa dal terzo settore e dalle istituzioni nei confronti degli anziani e, dall’altra, a intercettare gli anziani, in particolare quelli soli o a rischio di isolamento per favorire il loro coinvolgimento e protagonismo nella vita comunitaria, gestendo e promuovendo attività e iniziative attente alle dimensioni della socialità, della salute e della cultura. Al fine di favorire relazioni intergenerazionali e la creazione di opportunità lavorative, questi servizi, in stretta sinergia con le Azioni 6.a InForma-Giovani e 6.c Job Club saranno realizzati, fin
dalla fase di sperimentazione, con la collaborazione di studenti, giovani e persone in cerca di occupazione intercettati nel corso del progetto.

L’Azione Job Club

In linea con alcuni obiettivi che si è posta l’amministrazione comunale in collaborazione con diversi attori del territorio, in primis il Centro per l’Impiego, sarà indirizzata a migliorare e a sviluppare nuovi e più efficaci strumenti di politica attiva del lavoro attraverso la nascita di un Job Club.

Il Job Club rappresenta uno spazio ibrido, semi-strutturato, attraversabile e che de-identifica il luogo della ricerca del lavoro. I servizi potranno ben integrarsi con le funzioni e i servizi previsti all’interno dell’edificio BOOST (per esempio il bar), combinando la possibilità di socializzazione con la disponibilità di servizi di politica attiva del lavoro. Nel complesso, i servizi offerti all’interno di questa azione mireranno a favorire relazioni intergenerazionali e, quindi sinergie tra le azioniInForma-Giovani e Argento In-Forma e i rispettivi target di riferimento (giovani e anziani), favorendo la creazione di opportunità lavorative che potranno trovare sviluppo e consolidamento nella fase successiva.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore