Mara Ghidorzi è la candidata di Unione Popolare per la Regione Lombardia

Ricercatrice e progettista sociale, rappresenterà l'area della sinistra-sinistra. Martedì mattina la presentazione della candidatura davanti al Pirellone

Mara Ghidorzi

Dopo l’assemblea al Corvetto, Unione Popolare ha scelto il candidato per la presidenza di Regione Lombardia, anzi la candidata: Mara Ghidorzi, sociologa e ricercatrice.
Nata il 25 aprile 1981, «un giorno di cui vado fortemente fiera e che in qualche modo ha segnato la mia direzione civica e politica», dice Ghidorzi, che era stata candidata anche lo scorso anno al Municipio 6 di Milano.

La squadra completa di Unione Popolare sarà presentata con una conferenza stampa 20 dicembre 2022 alle ore 11:30 a Milano, davanti al Palazzo di Regione Lombardia. «A seguire – dicono gli attivisti della sinistra – terremo un presidio per denunciare l’antidemocraticità rappresentata dall’obbligo, a fronte della possibilità di presentarsi, per le forze esterne al Consiglio regionale della raccolta firme».

«Voglio mettere a disposizione le mie competenze per un progetto di rilancio inclusivo della Lombardia che metta al centro la giustizia sociale, economica e ambientale e garantisca a tutte e tutti una vita dignitosa» dice Ghidorzi.
Unione Popolare (animata da Rifondazione, Potere al Popolo e voci del femminismo) si candida contro il centrodestra ma anche in contrapposizione netta con il centrosinistra a trazione Pd: «Contro un modello che vede la povertà come una colpa e che rende la bellezza un privilegio per pochi noi rilanciamo un programma che parla al paese reale».

Sociologa di formazione, Ghidorzi lavora come ricercatrice e come progettista «su tematiche legate all’inclusione socio-lavorativa, la cittadinanza attiva e la parità di genere».

Oltre a Ghidorzi, sono candidati alla guida di Regione Lombardia Attilio Fontana per il centrodestra, Pierfrancesco Majorino per il centrosinistra con il Movimento 5 Stelle e Letizia Moratti per il “terzo polo”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore