Varese News

Domenica 15 gennaio a Cascinetta di Gallarate il ricordo di Angelo Pegoraro

Originario del quartiere, già divenuto partigiano esperto, fu ucciso nel 1945 durante un rastrellamento a sorpresa in città

angelo pegoraro gallarate

Domenica 15 gennaio 2023 a Cascinetta è il momento in cui si ricorda Angelo Pegoraro, ragazzo del quartiere, morto da partigiano nel 1945, a quattro mesi o poco più dlala fine della guerra.

La commemorazione è promossa dalla sezione Anpi di Gallarate, che ricorda il sacrifico del giovane gallaratese e – in questa come in altre date della memoria – richiama la sua “missione istituzionale a difesa della Democrazia e della Libertà duramente conquistate”.

Angelo Pegoraro, ancora diciasettenne e quindi senza alcun obbligo di leva, era entrato volontariamente nelle file della Resistenza nell’estate del 1944. Aveva militato nel gruppo clandestino nei boschi di Besnate, poi era passato nel Novarese con la Prima Brigata Lombarda, aveva combattuto nella battaglia di Suno, dove i partigiani avevano fronteggiato a viso aperto tedeschi e fascisti.

Per sfuggire alla leva della Repubblica Sociale Italiana (lo Stato-fantoccio alleato di Hitler che si contrapponeva al legittimo governo italiano), aveva continuato a vivere in clandestinità, seppur rientrando di tanto in tanto in casa, in quel freddissimo inverno: il 16 gennaio 1945 rientrò per un saluto ai genitori ma fu intercettato da una pattuglia guidata dal maresciallo Francesco Crosta, che gli sparò nel cortile dello stabile dove abitava la famiglia (il compagno che era con lui, il bergamasco Minelli, fu fucilato un mese dopo al cimitero di Sacconago di Busto Arsizio).

La commemorazione di Angelo Pegoraro si terrà domenica 15 gennaio 2023, alle 11, al cippo nel cortile di via Pegoraro 51, a fianco della chiesa di Cascinetta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore