Immobili in crescita, pellet scomparsi e microchip impazziti nel podcast dell’ 11 gennaio

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker e Spotify

mercato immobiliare

Le notizie di mercoledì 11 gennaio 2023:

Il mercato immobiliare del Varesotto si è ripreso: in città i prezzi superano anche i 3mila euro al metro quadro

Il mercato immobiliare del Varesotto si è ripreso: in città i prezzi superano anche i 3mila euro al metro quadro. È quello che emerge dall’ultima edizione della “Rilevazione Prezzi Immobili”, curata da Camera di Commercio di Varese con il contributo delle tre associazioni di categoria del mondo immobiliare: Fimaa, Fiaip e Anama. sentiamo i particolari da Fabio Lunghi, presidente della camera di commercio di varese e dino vanetti, vicepresidente fimaa varese

La mancanza di microchip “manda in crisi” i distributori di sacchetti della differenziata a Busto Arsizio

La mancanza di microchip “manda in crisi” i distributori di sacchetti della differenziata a Busto Arsizio. Il problema riguarda le nuove tessere sanitarie senza il componente elettronico.

La pandemia di COVID-19 è stata la causa principale della crisi dei semiconduttori. Per via dei blocchi globali, gli impianti di produzione sono stati chiusi, causando l’esaurimento delle scorte. Anche se la situazione internazionale è in fase di superamento le conseguenze si ripercuotono, ancora, anche su istituzioni e cittadini, sempre più dipendenti da questo tipo di componenti.

Agesp si è già attivata per predisporre un adattamento tecnologico dei distibutori, che ne consenta l’utilizzo anche con le tessere senza microchip, ma in attesa che questa modifica sia operativa, gli utenti in possesso di tessera sanitaria senza microchip, per il ritiro dei sacchetti, devono recarsi personalmente presso lo Sportello Igiene Ambientale di Via Canale 26 a Busto Arsizio.

La rigenerazione urbana del saronnese al centro del dibattito degli architetti

Martedì 17 gennaio nella sala Bovindo di villa Gianetti a Saronno si parlerà dei grandi progetti di riqualificazione saronnesi, nel secondo incontro organizzato da InArch Lombardia in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Varesenell’ambito del ciclo “Ringenerazione Urbana – viaggio nel territorio lombardo”.

La serie di incontri si concentrerà questa volta su aree industriali e paesaggi, con particolare attenzione alle trasformazioni in atto nel territorio di Saronno. I relatori includono rappresentanti di enti locali, università, studi di architettura e progettazione, nonché esponenti di importanti istituzioni: il Sindaco di Saronno, con delega alla rigenerazione urbana Augusto Airoldi sarà presente per discutere sui progetti e i processi di rigenerazione urbana nella città. Sull’area ex Isotta Fraschini dialogheranno invece – tra gli altri – gli importanti architetti Cino Zucchi e Giancarlo Consonni e il manager Beppe Gorla, proprietario dell’area. Sulla stazione di Saronno infine parlerannoAndrea Passarelli e Paolo Mantegazza dell’ufficio tecnico di Ferrovie Nord.

Comprano pellet che non arriva mai: a Luino e Germignaga arriva Striscia la Notizia

Hanno ordinato e pagato anticipatamente in un negozio di Brissago Valtravaglia diversi bancali di pellet nei mesi estivi così da essere sicuri di potersi riscaldare durante l’inverno. Il pellet però, nonostante le rassicurazioni del responsabile, non è mai arrivato.

La vicenda, già precedentemente segnalata ai Carabinieri di Luino, ha interessato decine di luinesi e germignaghesi ed è stata ripresa dall’inviato Max Laudadio di Striscia la Notizia, il noto programma satirico ideato da Antonio Ricci e condotto da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti su Canale 5.

Nel servizio andato in onda martedì 10 gennaio, Laudadio, dopo aver intervistato diverse persone vittime di questa truffa, è andato alla ricerca del responsabile per chiedere dei chiarimenti, che gli ha promesso di restituire il pellet oppure i soldi.

Il liceo Crespi di Busto Arsizio compie 100 anni e fa un “regalo” alle famiglie degli studenti

Il liceo Crespi di Busto Arsizio compie 100 anni nel 2023 e la scuola, sinonimo di eccellenza nel panorama dei licei lombardi soprattutto in ambito classico, ha organizzato una serie di eventi che accompagneranno alla data del31 maggio quando si terrà la cerimonia del centenario al teatro Sociale

Ma prima di presentare gli eventi che caratterizzeranno quest’anno di festeggiamenti la dirigente Cristina Boracchi ha voluto fare un altro annuncio: «Per il prossimo anno scolastico ci sarà una riduzione significativa del contributo scolastico base che passerà dagli attuali 150 euro a 90» un “regalo del centenario” fatto per aiutare le famiglie in una situazione difficile dal punto di fista economica come questa.

La dirigente ha anche precisato che, a fronte della importante diminuzione, *non verrà toccato nessun servizio e che rimarranno in vigore tutte le agevolazioni e le borse di studio.

Potete ascoltare il podcast sulle piattaforme SpreakerSpotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore