Varese News

Tra incidenti e indagini ambientali: il 2022 della Polizia Locale di Gallarate

Il 2022, rispetto all'anno precedente, registra un aumento di sinistri, compresi quelli con feriti. Tra le novità anche il nuovo Reparto Unità Specialistiche. A breve debutta invece il cane Zorro

Generico 2018

Crescono gli incidenti sulle strade di Gallarate, nel confronto tra 2021 e 2022. Il report è un momento tradizionale al 20 gennaio, festa di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale.
Ma l’attività della Locale è anche molto più articolata, con maggiori competenze e anche nuovi nuclei operativi attivati in città.

Il 2022 ha visto l’avvicendamento al comando gallaratese, con l’ingresso di Aurelio Giannini dopo un lustro di operatività di Antonio Lotito. «Quest’anno mi ha dato tante occasioni di confronto e tante soddisfazioni» dice il comandante. La “mossa” principale è stata la costituzione del Reparto Unità Specialistiche, dove sono confluiti agenti con specifica formazione in alcuni ambiti, come il contrasto agli abusi edilizi e agli illeciti ambientali.

«Ringrazio sindaco e assessore in particolare per aver sostenuto la riorganizzazione su Unità Specialistiche» ha detto Giannini al fianco del primo cittadino Andrea Cassani e dell’assessore competente, Francesca Caruso. Cassani parla di «una proattività che mancava» e che sta dando frutti.

«Quest’anno ha visto diverse novità» riassume l’assessore Caruso. «A partire dalle unità specialistiche e dalla presenza nei quartieri, dove andiamo con le unità mobili. E nei prossimi giorni arriverà Zorro, il nuovo cane antidroga, pronto al servizio». Il comandante Giannini spiega che sarà impegnato anche nella vicinanza delle scuole, per «intervenire sul fronte del disagio giovanile». Il cane sarà anche a disposizione di Comuni vicini, con apposita tariffa “d’affitto”, «visto che c’è stato un certo interesse dai sindaci vicini» dice Cassani.

gallarate generico

Andiamo ai numeri, partendo dal dato dell’incidentalità, che registra «un +10% circa» che Giannini riconduce «all’aumento della circolazione post pandemia».

Gli incidenti

Gli incidenti nel 2022 sono stati 515, contro 455 del 2021. L’aumento si riflette anche sulle diverse tipologie: i sinistri senza feriti rilevati dalla PL sono cresciuti da 221 a 272, quelli con feriti da 233 a 241.

Quanto alla tipologia più grave, a fronte di un unico mortale nel 2021 se ne sono registrati due nel 2022,: entrambi sono stati frutto di malori sfociati in incidente, in un caso un ciclista e nell’altro un automobilista  (qui).

Stabili i casi di omissione di soccorso: sono state indagate nel 2022 sette persone, una in meno rispetto alle otto del 2021.

Le multe

Sul fronte delle sanzioni al codice della strada, il numero è perfettamente stabile: sono state 16.288 a fronte delle 16.264 nel 2021.
La maggior parte – 11.644 – sono sanzioni per la sosta.

«Sono aumentate moltissimo le sanzioni  per revisione scaduta», passate da 81 a 441. Aumento sensibile anche per le sanzioni per pubblicità irregolari sulle strade o sui veicoli, da 7 a 232.

In lieve flessione le multe per mancata precedenza, da 144 a 120; più marcata la flessione per chi non portava cinture di sicurezza o seggiolini per bambini, passate da 148 a 98 (l’assessorato alla sicurezza, sul versante preventivo, ha avviato una specifica campagna).

Tra le novità messe in evidenza c’è appunto il nuovo “reparto Unità Specialistiche”. Che ha dato una accelerazione nel contrasto ad alcune fattispecie di violazioni che nell’anno precedente non erano state rilevate: ad esempio le pratiche per abusi edilizi sono state sei, gli accertamenti in edilizia 29, gli illeciti in materia di rifiuti, «rispetto a cui abbiamo avuto una funzione proattiva, spingendo per una soluzione a problemi emersi».

Quindici gli ordini di allontanamento per violazioni del Regolamento di Polizia Urbana – modificato nel corso dell’anno- e undici le sanzioni per inottemperanza all’ordine stesso.

Sono salite da 91 a 103 le denunce alla Procura della Repubblica e da 81 a 87 le comunicazioni di reato.

Il commercio e l’ufficio traffico

Sul fronte commerciale aumentano le ispezioni (da 445 a 584) e le sanzioni (da 63 a 82) mentre per converso diminuiscono le pratiche al Suap, da 395 al 360.

Aumentano le pratiche per pass disabili, da 127 a 180, mentre cala leggermente il “movimento” per nuovi impianti pubblicitari sulle strade, scesi da 404 pratiche a 395.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 20 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore