Varese News

Case ai Sinti: “Scelte sbagliate che pagano tutti”

Sinistra per Gallarate e Liberi e Uguali criticano l'Amministrazione e tutta la gestione della vicenda del campo di via Lazzaretto

Abbattute le ultime casette al campo sinti di Gallarate

Sinistra per Gallarate e Liberi e Uguali criticano l’Amministrazione e tutta la gestione della vicenda del campo di via Lazzaretto, in un comunicato congiunto.

“Cinque famiglie gallaratesi, in stato di bisogno tanto da essere inserite nella graduatoria delle assegnazioni in deroga delle case popolari, non avranno una casa, a seguito della scelta costosa dello sgombero del campo Sinti e della volontà del sindaco di farsi campagna elettorale personale con soldi pubblici. Una scelta che hanno pagato le famiglie sinte e che pagano anche tutti gli altri cittadini gallaratesi.

Dopo avere ripetuto che nessuna casa sarebbe andata alle famiglie sinte, dopo avere sbeffeggiato e provocato gli stessi Sinti, la rete delle associazioni solidali, l’avvocato che li difende gratuitamente, le forze politiche che hanno chiesto buon senso e buona amministrazione, il sindaco si piega alla realtà e alla legge, riconoscendo fra l’altro la falsità delle sue dichiarazioni che indicavano i Sinti come dei ricconi con ville e jacuzzi.

Lo fa probabilmente anche a seguito di una sentenza del Tribunale di Busto Arsizio che, pur rimandando al TAR, dice chiaramente che l’amministrazione ha attuato uno sgombero senza emissione di provvedimento, che lo sgombero è eccedente da quanto reso necessario dal ripristino della legalità, che deve comunque essere assicurata la tutela dei bisogni e degli stili di vita di una minoranza, che era ed è necessario individuare soluzioni alternative.

Altro che il 3-0 evocato dal sindaco. E’ un 5-0. Ma a perdere sono i cittadini gallaratesi, e fra essi i più bisognosi di aiuto. Perché purtroppo, checché ne pensi il sindaco, non è una partita di calcio”.

Sinti: tutti gli articoli sul caso Gallarate

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 Gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore