Varese News

Campo “occupato” dai sinti, arrivano altre famiglie. Presentata una denuncia

Le famiglie sono aumentate nel giro di poche ore e hanno ripulito il prato da sterpaglie e rami secchi e hanno posizionato roulotte e camper. Il Comune guidato da Andrea Cassani monitora per il momento senza intervenire

Generico 2018

Campo agricolo occupato dai sinti, il locatario ha presentato denuncia.

La persona che ha affittato il terreno agricolo dalla curia di Milano si è recata dalle forze dell’ordine per denunciare l’occupazione dell’area di via Aleardi a Gallarate da parte di sei famiglie sinti sgomberate a novembre da via Lazzaretto e assegnatarie – in attesa – di alloggi popolari d’emergenza.

La nuova situazione è uscita allo scoperto nella giornata di mercoledì 20 febbraio, dopo che a Polizia Locale e amministrazione comunale è stata segnalata la presenza di un nuovo accampamento abusivo. Le famiglie sono diventate una decina (una cinquantina di persone in tutto circa), i caravan vanno e vengono sulla piccola strada che porta nella boscaglia: hanno ulteriormente ripulito il prato da sterpaglie e rovi e hanno posizionato roulotte e camper e affermano di non volersene andare da Gallarate: «Rifaremo qua il campo di via Lazzaretto e arriveranno altre famiglie» dice Giuliano Casagrande, uno dei sinti. «Quelli che avranno la casa ci andranno, ma per ora siamo qui». I sinti dicono che l’avvocato Pia Cirillo, che li aveva rappresentati inizialmente e che è ritornata in campo negli ultimi giorni, parlerà domani con la Curia diocesana proprietaria del campo.

Il Comune guidato da Andrea Cassani monitora per il momento senza intervenire. Il Comune potrebbe puntare sulle norme urbanistiche: l’area è agricola e l’ente potrebbe contestare un insediamento abusivo. Per ora, sono un gruppo di roulotte e camper parcheggiati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore