Varese News

I sinti “occupano” un nuovo terreno a Gallarate

Sei tra roulotte e camper sono infatti comparsi nel pomeriggio di mercoledì 20 febbraio in un terreno di proprietà della curia in via Aleardi, in una zona boschiva tra le case e la sede di Amsc

I sinti "occupano" un nuovo terreno a Gallarate

Alcune famiglie sinti sono tornate ad occupare un terreno a Gallarate.

Sei tra roulotte e camper sono infatti comparsi nella giornata di martedì 19 febbraio in un terreno di proprietà della curia in via Aleardi, in una zona boschiva tra le case e la sede di Amsc.

Si tratta di alcune famiglie senza una sistemazione fissa dopo lo sgombero dell’area di via Lazzaretto e la sistemazione temporanea nell’albergo di Somma Lombardo, insieme ad altri nuclei famigliari che avevano ricevuto una sistemazione temporanea d’emergenza: questi hanno deciso di “rompere” prima della scadenza stabilita dal Comune di Gallarate nel 30 settembre 2019.

Le persone che si sono stabilite nell’area di via Aleardi hanno disboscato e ripulito dalle sterpaglie presenti sul terreno prima di portare le roulotte e i camper. La Polizia Locale è stata allertata e anche il Comune di Gallarate si sta muovendo per capire il da farsi: «Abbiamo notato i movimenti e li stiamo monitorando. La situazione è sotto controllo – commenta il sindaco di Gallarate Andrea Cassani –. Abbiamo verificato che il terreno è di proprietà della Diocesi di Milano, che è all’oscuro di questa occupazione, e che il terreno risulta affittato per uso agricolo».

Le famiglie sinti hanno contattato l’avvocato Pia Cirillo (che li aveva seguiti in una prima fase: è lei l’avvocato citato nel video, mentre l’avvocato Pietro Romano specifica che era all’oscuro dell’operazione), che avrebbe già preso contattoSecondo quanto dicono i sinti potrebbero arrivare altre persone tra quelle sgomberate da via Lazzaretto a novembre 2018.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore