Magnifica Pro Patria, 2-0 all’Entella

Zaro nel primo tempo e un rigore di Le Noci nella ripresa piegano allo "Speroni" la capolista del girone

Pro Patria - Arezzo

Estasi biancoblù in un pomeriggio di inizio primavera. La Pro Patria gioca la sua miglior partita contro la capolista Virtus Entella, regolata 2-0 grazie ad un gol di Zaro nel primo tempo e un rigore perfetto di Le Noci nella ripresa. Quattordicesimo risultato utile consecutivo in casa per i tigrotti, che spezzano la striscia positiva dei liguri, che arrivavano da undici partite a punti. Pensare di vincere due volte contro la corazzata Entella a settembre sembrava un’utopia, adesso è realtà, come sono realtà i play-off.

Primo tempo bellissimo, intenso, combattuto, nel quale la Pro Patria gioca a viso aperto e mette in seria difficoltà i difensori liguri. La prima occasione ce l’ha però l’Entella, al 7’, dopo essere uscita bene dal pressing bustocco si distende e Caturano da fuori area prova il destro al volo che termina alto. Sul ribaltamento di fronte Tornaghi serve direttamente Mastroianni, che protegge palla, entra in area e cade, forse toccato da un difensore, ma per l’arbitro Miele non c’è rigore. La partita si sblocca al 15’: primo angolo della partita battuto da Le Noci, che trova benissimo la testa di Zaro che non deve far altro che spingere la palla per portare in vantaggio i suoi. I liguri rispondono al 20’ sempre con Cauterano, che dribbla e tira da fuori area. Conclusione rasoterra insidiosa che però Tornaghi blocca. La Pro sembra incontenibile, salta le linee di marcatura facilmente e si present spesso dalle parti di Paroni. Al 25’ Le Noci esplode il sinistro, respinto da Chiosa. Spavento al 27’, con Paolucci che calibra il destro dal limite, con Tornaghi che respinge bene, considerando i tre attaccanti davanti a lui che non riescono ad agganciare il pallone. L’ultima occasione del primo tempo è ancora sulla testa di Zaro, ancora servito da Le Noci su punizione, che finisce fuori di un niente. Forse il primo tempo più bello della stagione considerato l’avversario.

Il secondo tempo inizia con un’Entella aggressiva che però non trova chiare occasioni da gol, rimbalzando sul muro di gomma alzato da Battistini-Boffeli-Zaro. La Pro invece quando mette la testa fuori dalla pressione ligure fa paura. Al 54’ dopo un calcio d’angolo battuto corto, Mora calcia da posizione defilata e solo la deviazione di Paroni sul palo evita il gol. Al 58’ Paolucci impegna Tornaghi con un destro al volo di pregevole fattura, solo troppo centrale e facile per il portierone tigrotto, che due minuti dopo compie un miracolo su De Luca. Lanciato a rete, l’ex Varese viene ipnotizzato da Tornaghi, che di piede gli nega un gol quasi scontato. Subito dopo, nella stessa azione, Mota colpisce di testa, con la palla che non finisce lontana dal bersaglio grosso. Al 65’, con l’Entella tutta nella metà campo offensiva, la Pro Patria trova un grande Galli che prende palla, scende fino all’area avversaria e si fa buttare giù da Eramo: è calcio di rigore. Sul dischetto l’immancabile e freddissimo Le Noci spiazza Paroni, salendo a 13 gol in campionato, che permette agli uomini di Javorcic di mettere in ghiaccio la partita.

di
Pubblicato il 13 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore