Quadrangolare con Legnano e Pro Patria per ricordare Mario Mazzilli

Lo organizza l'Antoniana nel suo campo e insieme a loro ci sarà anche la Bustese Milano City. Le compagini juniores si sfideranno il 25 aprile con raccolta fondi per la Lilt

presentazione memorial mazzilli antoniana 2019

La rivalità nel mondo del calcio è una cosa ormai relativa, e può succedere che due arcigni rivali quali Pro Patria e Legnano si uniscano sotto un unico tetto quando di mezzo c’è la beneficienza.

Quel tetto si chiama Antoniana, che con le due società che danno vita al derby più sentito in zona e la Bustese Milano City ha organizzato, per la giornata di giovedì 25 aprile e per il secondo anno di fila, il quadrangolare per squadre juniores nel ricordo di Mario Mazzilli, storico dirigente della juniores scomparso due anni fa dopo una estenuante lotta contro un tumore.

Testimoni viventi della sua esperienza umana, fatta di passione e generosità, sono tutta l’Antoniana, la moglie Karen e il figlio Thomas, con un passato da giocatore e un presente di studio ma anche di aiuto-allenatore nelle giovanili della società giallorossa.

Il ricordo di Mario è affidato a chi ha sempre lavorato con lui a strettissimo contatto, il direttore generale Giuseppe Abenante: «Ci ha fatto crescere come società e come persone, era sempre in prima linea quando si trattava di dare una mano e quindi ci sembra giusto ricordarlo».

Affianco al quadrangolare, si è scatenata una gara di solidarietà che ha permesso di organizzare anche una lotteria dai premi allettanti (il primo premio consiste in un weekend in una capitale europea offerto dall’agenzia viaggio Tesori d’Oriente) il cui ricavo sarà interamente devoluto ala Lilt di Legnano. «Grazie all’amministrazione- continua Abenante- che ogni volta ci supporta con il patrocinio gratuito e a tutti quelli che hanno donato, rendendo la raccolta fondi efficace, e a chi ha lavorato per la riuscita di quest’evento, dalla Figc alla sezione Aia di Busto Arsizio».

In rappresentanza della città l’assessore Gigi Farioli ricorda i valori che l’Antoniana veicola grazie all’educazione giovanile: «Il Comune non patrocina a caso, ma perché convinto dell’importanza di società-famiglia come l’Antoniana. Poter far vivere queste realtà è un nostro compito fondamentale, perché veicolano valori di cittadinanza attiva ed impegnata, rappresentando una sinergia che è giusto encomiare».

Il programma della giornata è articolato in due “semifinali” (Antoniana-Pro Patria, la prima partita in programma per le 17:30 e a seguire Bustese Milano City-Legnano), con le due vincenti che si scontreranno in finale. L’ingresso è gratuito e ci sarà la possibilità di usufruire di una stand gastronomico.

In chiusura il presidente di ASSB Massimo Tosi rivela un aneddoto e annuncia una novità: «Mario è stata forse l’unica persona con la quale non ho mai litigato in vita mia, sempre aperto e disponibile all’ascolto. Anche per questo abbiamo deciso di premiarlo nel contesto della Pasqua dell’Atleta».

di
Pubblicato il 13 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore